A Civitella D’Agliano “C’era una volta un re, anzi tre”

NewTuscia – CIVITELLA D’AGLIANO – Ed eccoci a una tappa importante della rassegna Teatrinsieme del Teatro Null, perché dedicata ai bambini di tutte le età. Sabato 22 agosto alle ore 21,30 in Piazza Unità d’Italia a Civitella D’Agliano, va in scena “C’era una volta un re, anzi tre”, fiabe scelte dalle raccolte di Luigi Capuana riscritte da Gianni Abbate, ed un omaggio a Gianni Rodari in occasione dei cent’anni dalla nascita. Capuana, scrittore siciliano dell’800 verista, iniziò a scrivere fiabe quasi per gioco, un bambino gli aveva chiesto di scrivergliene una.

Quando iniziò a scrivere, fu sbalordito di ritrovare dentro di sé le incredibili meraviglie di quest’universo inesplorato, di questa forma d’arte primitiva e spontanea. Fu solo l’inizio, perché alla prima fiaba ne seguirono altre e altre ancora, fino a diventare una e più raccolte. Invece per Rodari si ascolterà “Il tamburino magico”, in una versione veramente, ma veramente particolare.

“Nel nostro spettacolo si fa uso della pantomima” – ci dice Gianni Abbate – “Antica forma drammatica di cui si servivano i comici della commedia dell’arte e più vicino a noi il grande Dario Fo. Eliminando, quindi, scene e costumi, si lascia alla fantasia dei bambini, e perché no, anche degli adulti, di spaziare liberamente in tutte le direzioni e di interagire con l’attore. L’evento sarà arricchito da una serie di effetti sonori artigianali per riprodurre vento, uccelli, cavalli, porte e altro, un po’ come fanno i rumoristi per gli sceneggiati radiofonici.

Lo spettacolo vuol fare anche riscoprire Il grande valore sonoro della parola, con la sua capacità di evocare suoni, sensazioni e stati mentali (affetti, emozioni, ecc.). In più tra una fiaba e l’altra ci saranno una serie di indovinelli che stimoleranno la fantasia dei più piccoli, ma non solo, perché anche gli adulti verranno coinvolti e poi tante, tante sorprese. Diciamo che la nostra formula è ben collaudata dai tanti incontri avuti nelle Scuole Primarie, dove abbiamo fatto divertire non solo i bambini ma anche le maestre.”  Uno spettacolo, quindi, da non mancare, che coinvolgerà e appassionerà grandi e piccini. Prendono parte allo spettacolo: Gianni Abbate e Ennio Cuccuini. Ingresso gratuito, info 3471103270 – iportidellateverina.it.