In vacanza con gli amici a quattro zampe: via alle campagne di sensibilizzazione per la tutela degli animali domestici

Kateryna Palazzetti

NewTuscia – VITERBO – Il fenomeno dell’abbandono degli animali, che tristemente aumenta durante il periodo estivo di circa il 25-30%, è ancora oggi largamente diffuso nonostante esistano innumerevoli strutture adibite ad asili per amici a quattro zampe e sia un vero e proprio reato che il nostro ordinamento prevede e punisce all’articolo 727 del codice penale con l’arresto fino ad un anno o con l’ammenda da 1.000 a 10.000 euro.

Un fenomeno che sembra non aver fine e che raggiunge il picco proprio durante il periodo estivo, quando i padroni partono per le vacane e non trovando una sistemazione temporanea per gli animali decidono inumanamente di abbandonarlo, condannandoli nella stragrande maggioranza dei casi a morte certa. Difatti si stima che ogni anno nel bel paese vengano abbandonati circa 80.000 gatti e 50.000 cani*, più dell’80% dei quali rischia di perdere la vita in incidenti stradali, di fame o per maltrattamenti. Quelli che invece riescono miracolosamente a sopravvivere vanno ad accrescere il fenomeno del randagismo.

Sono numerose le campagne informative e di sensibilizzazione contro l’abbandono degli animali, soprattutto nel periodo estivo (giugno, luglio, agosto). La Polizia di Stato mediante lo spot “Se non ti porto non parto” richiama l’attenzione dei cittadini sul fenomeno dell’abbandono dei cani: protagonista della campagna antiabbandono è l’agente cinofilo Giuseppe ed il suo “collega” e amico Gino (https://www.youtube.com/watch?time_continue=1&v=OitOYOID4j4&feature=emb_title).

L’ANAS e la Lega nazionale per la difesa del cane (Lndc Animal Protection) ripropone anche quest’anno la campagna di sensibilizzazione #AmamieBasta attraverso i canali social, organi di informazione e su Isoradio 103.3 FM.

#NonAbbandonarlo è la è la campagna social per la prevenzione contro l’abbandono portata avanti da Ford Italia e da Harmonia catena italiana di asili diurni e hotel per cani, attiva sul territorio nazionale dal 4 agosto al 12 settembre 2020.

Animalisti Italiani lancia la campagna antiabbandono “Animals Lives Matters” con l’obiettivo di abolire ogni sorta di violenza, abuso e sfruttamento sugli animali. All’appello si sono unite voci note del mondo dello spettacolo e dell’intrattenimento italiano: Tiziano Ferro, Marco Liorni, Antonella Clerici e Rita Dalla Chiesa che invitano a non abbandonare ma a rivolgersi alle associazioni presenti sul territorio.

Se non si ha la possibilità di lasciare l’animale a casa in sicurezza accudito da un parente o amico e non si è riusciti a trovare una struttura che lo possa ospitare temporaneamente, basta un piccolo gesto d’amore nei confronti del nostro animale e invece di abbandonarlo portarlo in vacanza con sé. Oggigiorno sono innumerevoli le strutture che accettano e sono attrezzate ad ospitare cani e gatti, non si hanno scuse.

Ecco alcuni accorgimenti per una serena vacanza con il nostro animale:

  • Assicurarsi di non ingombrare con oggetti lo spazio destinato all’animale nell’auto. Deve poter stare comodo.
  • Controllare durante il viaggio che il cane, se assicurato a cintura di sicurezza o da rete divisoria, o il trasportino non venga colpito direttamente dalla luce del sole.
  • Fare più soste durante il viaggio, specialmente se molto lungo, per permettere all’animale di sgranchirsi le gambe, bere dell’acqua fresca e “andare alla toilette”. È consigliabile fermarsi circa ogni due ore.

  • Non lasciarlo solo nell’auto, neanche per una velocissima sosta all’autogrill.
  • Non esagerare con l’aria condizionata e non esporlo direttamente al flusso d’aria. I cani sono estremamente sensibili ai colpi di calore (tendono a disperdere il caldo con maggiore difficoltà). Temperature troppo basse possono dargli fastidio, meglio abbassare leggermente i finestrini per garantire un ricircolo costate dell’aria.
  • Tenere sempre a mente che anche gli animali possono soffrire il mal d’auto. Se è già successo e sappiamo che il nostro amico potrebbe star poco bene durante il viaggio è consigliabile consultare, prima della partenza, un veterinario che aiuterà l’animale a contenere il disagio legato alla nausea.
  • Non darli da mangiare poco prima del viaggio. Nutrirlo almeno alcune ore prima preferendo alimenti secchi a quelli liquidi.
  • Rendere l’ambiente quanto più familiare e confortante possibile magari mettendo a disposizione del cane la sua copertina o gioco preferito.
  • Prima di un lungo viaggio far abituare il cane alla vettura on brevi spostamenti.
  • Premiarlo una volta arrivati a destinazione. Fare una bella passeggiata, dargli qualche bocconcino che predilige particolarmente, coccolarlo e rassicurarlo per essere riuscito ad affrontare un viaggio lungo lo aiuterà a ridurre l’ansia e la paura.
  • Se si passeggia o gioca in spiaggia assicurarsi di pulirlo dalla sabbia e dall’acqua salata che potrebbe causare irritazione.

*Fonte: Lav.it