Opera lirica L’Elisir d’Amore al Castello di Torre Alfina

NewTuscia – ACQUAPENDENTE – L’Elisir d’amore, uno dei capolavori della gloriosa Opera Buffa italiana, è una di quelle opere che hanno guadagnato il favore e l’affetto del pubblico fino dalla prima uscita, nel 1832, e non l’hanno mai perso.

Sarà la colorita galleria di personaggi, sarà la deliziosamente inverosimile trama, sarà la freschezza delle melodie, fatto sta che Elisir continua a conquistare il cuore del pubblico di tutto il mondo.

Nemorino, contadino basco, è innamorato di Adina, ricca e indipendente possidente. Ridotto alla disperazione per lo sprezzante atteggiamento di lei, che arriva a promettersi al vanitoso sergente Belcore, acquista una dose di “pozione magica” dal ciarlatano Dulcamara. La fortuna – e una improvvisa eredità, che lo rende il miglior partito del paese – favorirà l’unione dei due giovani e il lieto fine.

OperaExtravaganza quest’anno porta Elisir al castello di Torre Alfina, una delle più belle e suggestive località della Tuscia.