Rifiuti abbandonati e discarica abusiva, gli interventi e le precisazioni del Comune

Gli uffici comunali hanno verificato le segnalazioni pervenute dalla sezione del Wwf di Perugia. La bonifica dell’amianto già in programma

NewTuscia – BEVAGNA – In riferimento alla segnalazione di abbandono di rifiuti e discarica abusiva, segnalata al Comune di Bevagna dalla sezione di Perugia del Wwf nella giornata di lunedì 3 agosto 2020 e riportata da alcune testate giornalistiche, si precisa quanto segue:

  • Per quanto riguarda l’abbandono dei fusti e di immondizia indifferenziata, la particella catastale interessata risulta essere intestata al Comune di Foligno;
  • Rispetto alle lastre di eternit, poste ai lati dei capannoni di proprietà del Comune di Bevagna e accatastate attualmente a terra, saranno oggetto di smaltimento da effettuarsi in concomitanza con i lavori di bonifica e rimozione amianto di una parte dei capannoni stessi, oggetto di appalto in corso e che avranno inizio nel mese di settembre 2020;
  • Con la risposta alla segnalazione del Wwf, il Comune di Bevagna ha contestualmente avviato il procedimento amministrativo di verifica di quanto evidenziato nell’esposto, invitando il Comune di Foligno a rimuovere immediatamente tutti i rifiuti presenti nel terreno di proprietà.

“Il sopralluogo conferma che i barili abbandonati e denunciati dal Wwf sono nel Comune di Foligno – commentano da palazzo comunale –, che l’eternit verrà rimosso insieme alle porzioni di terra interessate non appena verranno appaltati i lavori. Per i rifiuti lungo le rive del Teverone e del Clitunno, l’intervento di bonifica è pressoché costante da parte del nostro Comune. Nella zona di Cantagalli – prosegue il sindaco – in quattro anni abbiamo ripulito tantissime volte ed installato le telecamere fornite da Auri. E’ una zona di confine che ci impegna molto ma che non abbiamo mai trascurato”.