Il comune di Orte in aiuto delle attività produttive

Oltre 110.000 euro stanziati a fondo perduto e a beneficio delle attività. Il sindaco Giuliani: “Un gesto concreto per ripartire.”

 

NewTuscia – ORTE – Un aiuto concreto, un contributo a fondo perduto a favore di imprese e commercianti per una reale e tempestiva ripartenza. L’amministrazione comunale, facendo seguito alla propria precedente delibera numero 67 del 4 giugno 2020, il 13 luglio con ulteriore deliberazione di giunta comunale, (numero 91 del 13 luglio) ha deciso di stanziare oltre 110.000 euro per rendere concreto il programma di aiuti alle imprese già avviato e programmato nei mesi scorsi, in piena emergenza epidemiologica COVID.

In termini pratici l’importo stanziato sarà devoluto alle imprese e ai commercianti operanti sul territorio che hanno già avanzato richiesta di contributo presso gli uffici comunali competenti.

“Si tratta di un aiuto concreto, mediamente di  mille euro a operatore economico – spiega il sindaco Angelo Giuliani – a disposizione per ogni richiedente che abbia subito danni dall’emergenza e che voglia destinare questo importo, piccolo ma significativo soprattutto in un momento come questo, a iniziative di ripartenza e di rilancio della propria attività”.

Un gesto di grande importanza soprattutto alla luce della scelta di programmazione finanziaria dell’amministrazione, che ha optato di destinare a tale fondo somme interamente a carico del Comune. “La scelta – continua il sindaco – poteva essere quella di limitarsi ad operare semplicemente delle posticipazioni alle tasse e ai tributi come da provvedimenti governativi.

Ma il nostro aiuto, oltre a essere più incisivo dal punto di vista economico, si carica anche di un significato simbolico, come gesto di vicinanza ai nostri commercianti e imprenditori, in attesa delle tanto agognate misure del governo centrale e regionale, che stentano ad arrivare e che ci ricordano – con la loro assenza – che le aziende sono ancora assoggettate ad un carico fiscale non rinviato nonostante la congiuntura attuale”.

Il contributo di mille euro, che in alcuni casi può essere aumentato o diminuito a seconda delle dimensioni delle attività, sarà erogato nei prossimi giorni. “Stiamo cercando – conclude il sindaco – di dare una risposta quanto più immediata e diretta: sappiamo che ogni giorno può essere prezioso per la sopravvivenza delle stesse aziende, e come amministrazione non vogliamo lasciare nulla di intentato per assicurare la nostra vicinanza, anche nell’interesse dell’intera città”.