Coronavirus, Asl Viterbo: “Attivo un percorso di consulenza per chi deve raggiungere Paesi per i quali è richiesto lo screening in ingresso”

IL SERVIZIO È OPERATIVO ALL’AMBULATORIO DI MEDICINA DEL VIAGGIATORE DELLA CITTADELLA DELLA SALUTE DI VITERBO”.

NewTuscia – VITERBO – Presso l’ambulatorio della Medicina del viaggiatore della Cittadella della salute di Viterbo, la Asl ha attivato un percorso di consulenza dedicato a tutti i cittadini della Tuscia che hanno in programma di effettuare un viaggio di lavoro o di vacanza in Paesi nei quali è richiesto lo screening in ingresso, previsto da specifici protocolli internazionali.

Il servizio, messo in campo nell’ambito delle misure di prevenzione della diffusione del SARS-CoV-2, è operativo, con accesso libero, al primo piano stanza n. 128 della Cittadella in via Enrico Fermi n. 15, il lunedì, il mercoledì e il venerdì, dalle ore 14 alle ore 16.

Il numero di telefono da utilizzare è lo 0761 236703 ed è attivo solo nelle fasce orarie di apertura del servizio.

L’utente, munito di documentazione attestante l’imminente partenza e la tessera sanitaria, può accedere all’ambulatorio per ricevere informazioni ed eventualmente, se necessario, la prescrizione del test diagnostico.

Il medico in servizio, comprovata la necessità dell’esecuzione del test, raccoglie una autocertificazione della persona attestante le sue condizioni di salute. Con la richiesta, il giorno in cui deve effettuare il tampone, il cittadino si reca agli sportelli Cup, della stessa Cittadella della salute o dell’ospedale di Belcolle, per il pagamento del ticket, per il costo di 72,46 euro, e il ritiro delle credenziali del referto on line, consultabile sulla piattaforma regionale LazioEscape.

Una volta completata la registrazione al Cup, l’utente, con la richiesta e l’attestazione di pagamento, si può recare al drive point dell’ospedale Belcolle di Viterbo, dalle ore 16 alle ore 18, dal lunedì al venerdì, per l’esecuzione del tampone nasofaringeo.