Unitus: un’eccellenza il dottorato di ricerca in Scienze delle Produzioni Vegetali e Animali del Dafne

NewTuscia – VITERBO – Nei giorni scorsi si sono svolti gli esami finali del 32esimo ciclo del Dottorato di Ricerca in “Scienze delle Produzioni Vegetali e Animali”. Le tesi di dottorato discusse hanno apportato, ciascuna nel proprio settore, elementi di notevoli novità nella ricerca nel settore delle scienze agrarie e ambientali e delle biotecnologie agrarie; il dottorato è il più alto livello di formazione universitaria a cui si accede tramite un concorso pubblico. A breve, sul sito dell’Università della Tuscia, saranno disponibili i bandi.

Il corso di dottorato coordinato dalla professoressa Roberta Bernini o è stato accreditato dall’Agenzia Nazionale per la Valutazione del Sistema Universitario e della Ricerca (ANVUR) dopo un processo di valutazione rigoroso e selettivo di tutti i corsi di dottorato di ricerca di tutte le università italiane.

I neo-Dottori di Ricerca Eleonora Coppa, Gabriella Dono, Giampiero Grossi, Asmae Jlilat ed Emile Rage hanno presentato gli ottimi risultati della loro attività di ricerca triennale per via telematica ad una commissione esaminatrice composta da docenti esterni all’Università degli Studi della Tuscia.

Il Corso in “Scienze delle Produzioni Vegetali e Animali” del DAFNE  è un “Dottorato Industriale”. Le attività sperimentali vengono condotte con un approccio innovativo ed interdisciplinare grazie alle competenze diversificate dei componenti del Collegio e alla possibilità, per i dottorandi, di svolgere periodi di ricerca e studio all’estero presso atenei e centri di ricerca di elevata qualificazione scientifica.

La formazione scientifica e professionalità acquisite dai Dottori di Ricerca al termine del percorso formativo contribuiranno al progresso delle scienze e biotecnologie agrarie e ambientali in ambito nazionale ed internazionale sia a livello campo accademico che industriale.