Coronavirus, Giannini (Lega): Anziché soliti bollettini, D’Amato e Zingaretti trovino soluzioni su cittadini in arrivo dal Bangladesh

“Tamponi aeroporto e fare controlli a tappeto quartiere Esquilino e sulle spiagge”
NewTuscia – ROMA  – Riceviamo e pubblichiamo. “Più che i soliti bollettini inutili sui nuovi contagi, l’assessore regionale alla Sanità, D’Amato, solleciti il presidente della Regione nonché socio di maggioranza del governo nazionale, a prendere tutti i provvedimenti del caso per impedire nuovi pericolosi focolai di Covid-19 ‘grazie’ agli ingressi scriteriati degli ultimi giorni di cittadini provenienti dal Bangladesh”. È quanto afferma Daniele Giannini, consigliere regionale della Lega.
“O si bloccano i voli da quelle zone – aggiunge – o si fanno tamponi a tappeto negli aeroporti con tanto di successiva quarantena obbligatoria. Inoltre, auspico che si mettano in opera da subito controlli serrati nel quartiere Esquilino di Roma dove, ad oggi, tra attività commerciali e abitazioni, risiede un numero non ben quantificato di persone provenienti dallo stesso Bangladesh. Sarebbe auspicabile poi che ci si adoperi affinché anche sulle spiagge del litorale laziale, gli stessi cittadini che esercitano la ‘professione abusiva’ di venditori ambulanti siano controllati e vigilati poiché spesso sprovvisti addirittura di mascherina”.