Roxy Nail Store, un’azienda artigiana viterbese scelta per rappresentare l’Italia del post lockdown

NewTuscia – VITERBO – “Una azienda artigiana viterbese scelta per rappresentare l’Italia del post lockdown. Una delle riviste più conosciute e apprezzate in campo internazionale nel campo della bellezza e del settore nails, SCRATCH MAGAZINE – Regno Unito, ha selezionato in ambito europeo alcune aziende rappresentative della riapertura dopo il lockdown imposto, causa Covid-19. Per rappresentare l’Italia è stato scelto il Roxy Nail Store, con sede a Viterbo. Hanno richiesto una intervista online finalizzata alla conoscenza delle linee guida italiane previste per la riapertura e l’invio di foto. (Si allega testo in lingua inglese e tradotto in lingua italiana).

Quindi sul numero di luglio della rivista sarà presente una doppia pagina dedicata alle riaperture europee, Italia, Olanda, Germania, Austria e Svezia.
E’ un grandissimo onore rappresentare a livello internazionale una Italia che si sta rialzando, laddove le piccole attività artigiane e commerciali hanno pagato il prezzo più alto causato della pandemia.

Penso sia da mettere in evidenza la tenacia delle piccole entità e degli artigiani che si sentono responsabili non solo per la propria azienda ma, anche e soprattutto, per i dipendenti che contano sullo stipendio per vivere. Oltre al fermo dell’attività per quasi 3 mesi e quindi il mancato guadagno e le spese fisse sostenute, sono stati investiti capitali per l’adeguamento dei locali, per garantire le distanze obbligatorie, i pannelli in plexiglass su ogni postazione e nella reception, aumentati i materiali igienizzanti, già utilizzati da sempre, ma ora difficili da reperire. Inoltre, il centro si è dotato di una macchina all’ozono per garantire una sanificazione giornaliera per la sicurezza di dipendenti e clienti.

Lo sto vivendo come un segno positivo di ripresa, considerando che in molti paesi molte attività sono ancora sospese, come nel Regno Unito dove parrucchieri, estetiste e pub ancora non hanno riaperto. Non solo notizie negative, serrande chiuse, licenziamenti ecc., dobbiamo esaltare anche le piccole realtà che cercano di farcela ad ogni costo con i denti… e nel mio caso con le UNGHIE!”