Palazzo Calabresi, ripulito dalle erbacce il portone d’accesso

NewTuscia – VITERBO – Riceviamo e pubblichiamo. Dopo una protesta simbolica di Rifondazione Comunista, il Comune di Viterbo ha deciso di tagliare le erbacce che coprivano il portone d’accesso al bellissimo Palazzo Calabresi. Ma non ci basta: queste operazioni di pura facciata non sono più tollerabili. L’esasperazione è palpabile, all’interno dei gruppi facebook dedicati al Centro Storico, o nei comitati di residenti. Chiariamo: il Palazzo Calabresi è un edificio di proprietà della Regione ed è stato persino ristrutturato più di dieci anni fa con i soldi pubblici, solo che da allora è rimasto inutilizzato, e quindi giace in stato di semi-abbandono.

Invaso da topi, coperto di guano di piccioni, imbrattato da scritte. E lo stesso vale per decine di altri edifici storici in città. Solo alcuni esempi: il palazzo di Donna Olimpia, gli ex-Magazzini generali, l’Ospedale vecchio, le ex-Concerie a S. Pellegrino o il Palazzo Gallo (Ghinucci) a Bagnaia. Tutte strutture di proprietà pubblica e dall’inestimabile valore storico-artistico, ma che le Istituzioni bellamente ignorano. Eppure l’urgenza di restituirli alla cittadinanza dovrebbe essere avvertita oggi più che mai, e non solo per il turismo o in funzione della valorizzazione dei beni culturali del territorio. La destinazione potrebbe essere anche d’altro genere: ad esempio, che pensano di fare Comune e Provincia di Viterbo per la riapertura delle scuole fra due mesi? Le normative legate all’emergenza impongono spazi e aule di cui attualmente le scuole non dispongono, e la responsabilità di reperirli spetta al Comune (per materne elementari e medie) e alla Provincia (per le superiori). Ci chiediamo: come pensano di trovarli i locali per fare lezione in sicurezza? E questa non potrebbe essere un’occasione per rivalutare gli edifici che già ci sono?

Tagliare qualche erbaccia è un’operazione di maquillage, e serve a salvare le apparenze, ma ora è il momento di scelte durature. Aspettiamo ancora una risposta.

Luigi Telli
Partito della Rifondazione Comunista (Sinistra Europea)
Circolo di Viterbo