Belcolle, Panunzi (Pd): “L’attivazione dell’Utn fondamentale per andare verso il Dea di secondo livello”

NewTuscia – VITERBO – “L’attivazione dell’Utn a Belcolle è fondamentale per fare un salto di qualità verso il Dea di secondo livello”. Esprime soddisfazione il consigliere regionale del Pd Enrico Panunzi, per lo stanziamento da parte della Regione Lazio di 3,7 milioni di euro per l’ospedale di Viterbo, che prevede anche il potenziamento delle reti trauma e neurotrauma e la sostituzione dell’acceleratore lineare.

“Sottolineo l’importanza dell’Utn (Unità di terapia neurovascolare) per fare un notevole passo in avanti verso il Dea (Dipartimento di emergenza urgenza e accettazione) di secondo livello – prosegue il vice presidente della X commissione -. Queste risorse rappresentano un impegno concreto per ammodernare il presidio, mettendo a disposizione degli operatori strumentazioni di ultima generazione e migliorando ulteriormente la qualità già elevata dei servizi di assistenza. I

n questi ultimi anni, l’equipe dei professionisti dell’area di neuroscienze e della radiologia interventistica di Belcolle ha raggiunto un livello di assoluta eccellenza, permettendo di salvare vite umane e proiettando la struttura ai vertici della rete ospedaliera regionale. A loro, credo, sia necessario rivolgere i più sentiti e dovuti ringraziamenti. Il Lazio, con il presidente Nicola Zingaretti, ha fatto un percorso straordinario che, attraverso scelte difficili, ha permesso il risanamento del sistema. Ora la Regione è tornata investire e a farlo in modo massiccio. L’emergenza del coronavirus ha sottolineato l’importanza di una sanità pubblica efficiente e vicina ai cittadini. Ed è su questa strada che la Regione Lazio si sta muovendo, con assunzioni, nuovi ospedali e la decisione di destinare risorse cospicue nelle nuove tecnologie”.

Ospedale Becolle