Viale Trento a Viterbo sempre più terra di nessuno

NewTuscia – VITERBO – “Arte contemporanea…la Viterboambiente non c’entra niente…neanche il covid ha insegnato per un mondo più pulito. Viale Trento: politici e aspiranti vari…sta zona non vi interessa? Viterbo porta Fiorentina, una stazione che era il fiore all’occhiello di Viterbo! Alle prossime elezioni guai a vedervi con le tessere del tifoso eh?”.

E’ lo sfogo di Fabio Fausti, nostro lettore e imprenditore viterbese che ha la propria attività a due passi da viale Trento.

Già un anno fa avevamo segnalato la sporcizia e, in particolare, la minidiscarica a cielo aperto che si era formata davanti gli uffici e le attività di viale Trento. Erano occorsi mesi per convincere il Comune ad intervenire e, in poche ore, tutto era tornato pulito.

Ora si stanno ricreando i soliti problemi: qualche viterbese e vari stranieri che posizionano per ore nelle panchine in roccia bevendo birra a go go con relativo abbandono delle bottiglie in vetro per terra. Ma, allo stesso tempo, incuria da parte di chi dovrebbe falciare l’erba e ripulire una delle piazze più importanti di Viterbo come snodo di transito auto e di prima accoglienza per la presenza della stagione di Porta Fiorentina.

Ma, tant’è. Si continua a commentare il degrado nello stesso sito: il Comune deve porre rimedio ad una situazione insostenibile, prescindendo dal contratto ponte sull’ambiente o meno. Sono anni che questa parte di Viterbo grida vendetta: la vigilanza delle forze dell’ordine come tempo fa è, inoltre, richiesta da tanti residenti.

Al tempo stesso continuano le critiche per il buio che, dalla sera, c’è in questa zona.

Su Viale Trento abbiamo fatto tantissimi reportage: