Appropriazione indebita di sigarette: sequestri di stecche di “bionde” da parte della Guardia di Finanza

NewTuscia – VITERBO – Nel corso delle quotidiane attività di controllo del territorio della provincia di Viterbo, a seguito di attivazione e di successive approfondite indagini di polizia giudiziaria, i “baschi verdi” della Compagnia di Viterbo hanno sequestrato ai sensi dell’art. 354 del Codice di Procedura Penale complessivamente 14 “stecche” di sigarette nei confronti di un soggetto viterbese, per violazioni di cui all’art. 646 del Codice Penale (Appropriazione indebita).

Le Fiamme Gialle Viterbesi, successivamente ad un’attivazione del numero di pubblica utilità 117 da parte di una tabaccheria, che lamentava delle discrepanze relative ai tabacchi consegnati da una ditta responsabile al trasporto dei suddetti beni, predisponevano un dispositivo di osservazione e controllo atto ad accertare un eventuale coinvolgimento dell’autista incaricato alla consegna dei tabacchi, che era quasi sempre il medesimo. I militari, una volta fermato il furgone durante il turno di consegne, all’atto del controllo sulla merce all’interno dello stesso, riscontravano, oltre a due colli di tabacchi accompagnati da regolare documentazione, un terzo scatolone anonimo e aperto, contenente 14 stecche di sigarette (da 200 grammi l’una) per un valore totale di circa 700 euro.

Le “bionde”, di svariati marchi, in seguito ad approfondimenti sono risultate sprovviste di documentazione di accompagnamento.

Pertanto alla luce di quanto descritto, la merce veniva sequestrata ex art. 354 C.P.P. per appropriazione indebita, mentre l’autista veniva deferito alla Procura della Repubblica di Viterbo.

Tale attività si inquadra nell’ambito della quotidiana attività di controllo del territorio da parte delle Fiamme Gialle viterbesi a contrasto dei traffici illeciti.