Sport, dalla Regione 3 milioni per impianti nei parchi del Lazio

Tre milioni di euro per impianti nei parchi del Lazio: i centri saranno realizzati nei principali parchi del Lazio e nelle aree naturali protette e saranno vicini a luoghi abitati o frequentati per turismo; minore impatto ambientale; e garanzia di successiva manutenzione affidata a soggetti pubblici o privati.

NewTuscia – ROMA – La Giunta regionale ha approvato questa mattina una delibera che prevede lo stanziamento di 3 milioni di euro( 1.390.000 per il 2020 e 1.610.000 per il 2021) per realizzare nuovi impianti sportivi e potenziarne le attrezzature, con il coinvolgimento delle tre Direzioni “Capitale Naturale, Parchi e Aree Protette”, “Politiche Abitative e Pianificazione Territoriale, Paesistica e Urbanistica” e “Cultura, Politiche giovanili e Lazio Creativo”.

La novità infatti è che i centri saranno realizzati nei principali parchi del Lazio e nelle aree naturali protette e dovranno essere di proprietà dell’ente o di soggetti pubblici o privati disponibili ad autorizzare le realizzazioni previste e la libera fruizione.

Le caratteristiche saranno: vicinanza a luoghi abitati o frequentati per turismo; minore impatto ambientale; e garanzia di successiva manutenzione affidata a soggetti pubblici o privati.
I finanziamenti serviranno anche a ristrutturare, ampliare e migliorare gli impianti sportivi esistenti, con particolare riferimento al loro adeguamento, nel rispetto delle norme di sicurezza e particolare attenzione alla frequentazione da parte di persone diversamente abili, sia come praticanti che come spettatori.

“Proteggere l’ambiente e valorizzare lo sport come strumento di integrazione sociale, promuovere attività motorie all’aria aperta e attivare forme di collaborazione tra promozione sportiva e promozione turistica: questi gli obiettivi della deliberata approvata oggi dalla Giunta regionale. Un atto che intende coinvolgere, tramite finanziamento diretto, i Comuni di tutto il territorio e in particolare quelli dove insistono le aree naturali protette. Lo sport, ora più che mai, può rappresentare una parte importante della vita delle nostre comunità, costruire nuovi centri e ristrutturare quelli già esistenti facendolo in aree naturali di particolare bellezza è la dimostrazione della nostra attenzione verso un mondo che coinvolge non solo i professionisti, ma anche tantissimi cittadini che amano praticare sport avendone compreso appieno i benefici fisici e mentali” – così il presidente, Nicola Zingaretti.