Ecco a Orte “Direzione Domani”

NewTuscia – ORTE  – Guardare avanti, non fermarsi, migliorarsi, imparare dal passato, ma puntare sempre ad un’unica direzione: il domani. È su queste solide basi che nasce “Direzione Domani”, gruppo civico ortano che si è presentato alla comunità nostrana nel pomeriggio del 18 maggio 2020.

Ad aprire e guidare le presentazioni, il volto ormai noto di Massimo Dionisi, che finalmente volta la telecamera per mostrarci un direttivo tutto al femminile: Marilena Urbani, ortana d’azione ed esperta dell’ambiente; Valentina Polo, cresciuta a pane e politica sin dall’adolescenza e Arianna Coscia, nuovo acquisto in casa ortana, ma interessata fin da subito alle dinamiche locali, hanno rispettivamente assunto i ruoli di segretaria, vicepresidente e presidente.

Concise, pratiche e con il tipico sorriso entusiasta di chi sa di perseguire una giusta causa, hanno brevemente mostrato le prime bozze di un progetto politico che viene portato avanti – come ben sappiamo – da anni. Si è parlato di nuovo, si è parlato di svolta e rinnovamento, quindi perché non partire proprio dalla scelta del logo? “Vogliamo un simbolo che sia nostro tanto quanto vostro”, ha detto sul finire della diretta la presidente Arianna Coscia. “Quindi faremo scegliere a voi”. Sulla pagina fb del gruppo sono state pubblicate, pochi minuti dopo la diretta, tre bozze di logo messe a disposizione dell’insindacabile giudizio dei cittadini fino la sera di sabato 23 maggio. Due stilisticamente più classiche nell’approccio grafico ed una più moderna, diversa dai canoni a cui si è abituati nel campo politico.

Che sia stato proprio questo moderato distacco dal passato a far vincere tra tutti l’ultimo citato? Una vittoria quasi schiacciante, che vede come protagonista una freccia bianca attraversare una “D” su campo arancione. Una scelta interessante quella di un colore politicamente neutro, nato a sottolineare la natura civica del gruppo. Interessante anche quella da parte dei cittadini ortani che puntano ad un logo solido, che nella sua semplicità è anche simbolo di forte chiarezza: il bisogno di novità. Adesso non ci resta che aspettare e vedere dove ci porterà il “domani”.