Montalto: firmata l’ordinanza per la stagione balneare

NewTuscia – MONTALTO DI CASTRO – Il vicesindaco Luca Benni ha firmato l’ordinanza n.17 del 26 maggio 2020, che ricalca le indicazioni del Governo e della Regione Lazio, sulle misure per contrastare l’epidemia Covid-19, adattandole alla tipologia delle spiagge del litorale di Montalto di Castro e Pescia Romana.

Il provvedimento mette in atto tutte le misure precauzionali di contenimento, attraverso l’accesso contingentato nelle spiagge per evitare assembramenti, con percorsi dedicati all’ingresso e all’uscita, con l’installazione di cartelli sulle informazioni delle misure di prevenzione da adottare. Saranno garantiti l’igienizzazione e il distanziamento sociale, l’assistenza in ogni momento. Saranno consentiti gli sport individuali: rimarranno quindi i consueti corridoi di uscita per le attività acquatiche come Kite-Surf e Wind-Surf. Le spiagge libere saranno presidiate da personale opportunamente formato. Il comune metterà a disposizione anche una app, attraverso la quale si potrà prenotare l’accesso alla spiaggia libera più amata: chi non sarà registrato potrà comunque accedere in spiaggia fino al raggiungimento della capienza massima calcolata.

«Questo provvedimento è il frutto del lavoro dell’amministrazione comunale, degli uffici comunali, della collaborazione della Guardia Costiera, della passione degli operatori balneari e dei cittadini di Montalto di Castro e Pescia Romana – dichiara il vicesindaco Luca Benni – che nei giorni scorsi ci hanno aiutato a redigere le linee guida per la fruizione delle nostre spiagge e del nostro mare nella completa sicurezza dei bagnanti. Per questo, oltre l’ormai rodato “Mare Sicuro”, messo in campo anche quest’anno per le parti pubbliche e che prevede bagnini, torrette, cani salvataggio, moto d’acqua, gommoni – prosegue Benni – sono state previste azioni specifiche che saranno adottate sia dai concessionari che dal comune stesso. A fronte di questa organizzazione anche i cittadini dovranno fare la loro parte. Registrarsi è una strategia utile per avere garantito l’accesso in spiaggia.

Un altro obbligo è quello di arrivare con la mascherina indossata, che potrà essere tolta solamente una volta che ci si è sistemati sull’arenile. Ringrazio anticipatamente – conclude il vicesindaco – le forze dell’ordine, la polizia locale e le associazioni di volontariato che ci permetteranno di affrontare la stagione balneare in piena sicurezza e nel rispetto delle regole».

Luca Benni