Coronavirus, Giannini (Lega): “La regione tuteli salute e indennità tirocinanti degli uffici giudiziari”

NewTuscia – ROMA – “Il Pd di Zingaretti si inginocchia davanti al capitalismo parassita di Fca e mostra superbia nei confronti dei precari degli uffici giudiziari che prima espone al contagio da Covid-19, poi li lascia senza indennità pari ad appena 500 euro”. Lo afferma Daniele Giannini consigliere regionale della Lega, annunciando la presentazione di un’interrogazione.
“Mentre il ministero della giustizia tutela la salute dei propri dipendenti – prosegue il consigliere – prevedendone il rientro il 1° luglio, la Regione, mettendo a repentaglio la salute dei tirocinanti, pretende che tornino in servizio la prossima settimana, ignorando i rischi a cui andrebbero incontro”.
“I burocrati di via Cristoforo Colombo – continua Giannini – esigono anche la restituzione delle indennità anticipate dalla Regione nel caso in cui non si fosse completato il progetto formativo a causa delle assenze avvenute durante la fase dell’emergenza sanitaria”. “E’ per questo  – conclude – che con l’atto presentato ho chiesto all’assessore al Lavoro Claudio Di Berardino di salvaguardare salute e indennità dei tirocinanti, istituendo, inoltre, un tavolo che crei soluzioni adeguate per la loro definitiva stabilizzazione”.