Fatti e Commenti, nostre interviste sulla Ripartenza al sindaco di Viterbo Arena e al vice presidente dalla Provincia di Viterbo Romoli

di Stefano  Stefanini

NewTuscia – ORTE – Nella trasmissione Fatti e Commenti in onda questa settimana sui canali di Teleorte e visibile su www.teleorte.ie e newtuscia.it, condotta da chi scrive e da Gaetano Alaimo, abbiamo come ospiti il sindaco di Viterbo, Giovanni Maria Arena e il vice presidente dell’Associazione Provincia di Viterbo, sindaco di Bassano in Teverina e coordinatore provinciale di Forza Italia, Alessandro Romoli.

Con il sindaco Arena abbiamo approfondito le misure adottate in questo periodo di Ripresa, nella massima attenzione alle misure di sicurezza e distanziamento. In particolare le manutenzioni effettuate e la riapertura di parchi e giardini, in particolare di Prato Giardino.

Alle parole di plauso e di ringraziamento per la macchina sanitaria e socio assistenziale di questi giorni, si e associato il riferimento alle attività commerciali e ristori dati e che con cautela riprenderanno a partire da lunedì 18 maggio.

Non è mancata da parte nostra la domanda sul turismo ricettivo e sulle manifestazioni di Santa Rosa in settembre, per cui si stanno studiando novità necessitate dalla situazione che si andrà delineando nei prossimi mesi.

Nel corso dell’intervista telefonica, Alessandro Romoli, vice presidente della Provincia di Viterbo, coordinatore provinciale di Forza Italia, e sindaco di Bassano in Teverina, su nostra  sollecitazione ha motivato la nascita della nuova maggioranza di “collaborazione istituzionale”, da cui stanno scaturendo positive soluzioni in ambito emergenza sanitaria, investimenti su edilizia scolastica e manutenzione strade di competenza provinciale.

Romoli ha riferito che d’intesa con il presidente Pietro Nocchi e la “maggioranza istituzionale” sono stati predisposti  una serie di pacchetti di fondi anche per fare supporto ai Comuni, tra cui sono rilevanti  i 20 milioni di euro per strade e scuole, spendibili nel breve periodo.

L’azione di intervento della nuova giunta di “intesa istituzionale” su tre vettori fondamentali: assistenza tecnico-amministrativa ai Comuni, la condivisione con gli amministratori locali in assemblea dei sindaci, e investimenti e manutenzioni per  scuole e strade.

Nell’ottica programmatica della nuova maggioranza istituzionale, Romoli ha confermato – come  dichiarato recentemente in una intervista al Messaggero, dal presidente Nocchi – che sono stati  avviati interventi con decreto presidenziale, prelevando dal fondo di riserva 60 mila euro, integrati con altri 231 mila con deliberazione del consiglio provinciale, d’intesa con la nuova maggioranza, per rate di mutui che potranno essere rinviate a fine ammortamento.

A questo proposito in settimana si e’  svolta  un’assemblea dei sindaci in videoconferenza in collegamento con Zingaretti, Leodori e Panunzi della regione Lazio, per condividere le criticità del momento, le soluzioni, il supporto reciproco e le iniziative da intraprendere, per avviare la “fase 2”.

Romoli ha poi ricordato i 90 mila euro per i comuni sono stati  destinati all’acquisto dei dispositivi di protezione, per i comuni con meno di 10 mila abitanti  e’ stata predisposta la piattaforma digitale “Appalti&Contratti”, con costi a carico di palazzo Gentili.

Infine il vice presidente della provincia ha precisato che i 20 milioni di finanziamenti per scuole e strade scaturiscono da progetti in  elaborazione, permettendo di  avviare i cantieri non appena le norme di sicurezza lo permetteranno, per un adeguato supporto al sistema delle imprese del territorio, per ripartire in sicurezza, con la massima occupazione possibile.