Porrello (M5s Lazio): domani audizione sul porto di Civitavecchia. Unità di intenti per rilancio territorio

NewTuscia – ROMA – “Da questi mesi di emergenza si può uscire solo insieme, un’affermazione che diventa ancora più vera se riferita al porto di Civitavecchia che ha pagato, paga e pagherà le conseguenze dello stop al turismo croceristico e la riduzione del traffico marittimo in generale.

Domani pomeriggio in una audizione in video conferenza la commissione traporti ascolterà l’Autorità Portuale di Civitavecchia, ma oltre all’importante aspetto economico ed occupazionale vorrei sentire risposte convincenti sulla visione, che deve essere comune. Dagli interventi per rilanciare l’indotto a quelli infrastrutturali, che non devono fermarsi al superamento dell’emergenza, ma lasciare un comprensorio più avanzato di quello che c’era prima del coronavirus.

Sono ancora più necessarie le Zone logistiche semplificate come strumento per captare maggiori filiere legate al trasporto e alla lavorazione delle merci, così come accelerare per il riconoscimento del Trans European Transport Network (Ten-T), il vitale corridoio logistico con l’adriatico.

Civitavecchia e tutto il territorio non possono più tornare indietro nè continuare a perdere occasioni, c’è tanto da realizzare e da ottenere con l’unità di tutti gli enti e i soggetti coinvolti.”

Lo dichiara Devid Porrello, Consigliere M5S Lazio e Vicepresidente del Consiglio Regionale.