Trasporto pubblico e privato a Santa Marinella: messaggio informativo dal Comune agli operatori

NewTuscia – SANTA MARINELLA – La partenza della fase 2, dopo il blocco di ogni attività a causa della pandemia da coronavirus, passa anche per il trasporto su strada di merci e persone. Per questa ragione dalla casa comunale di Santa Marinella di concerto tra il Sindaco Pietro Tidei e i

Il sindaco di Santa Marinella Pietro Tidei
Il sindaco di Santa Marinella Pietro Tidei

l consigliere delegato alla viabilità Patrizia Befani è stato inviato un messaggio di chiarimenti e specifiche sui buoni comportamenti da applicare in servizio, diretto agli operatori professionali del settore quali autolinee di trasporto urbano, taxi e noleggiatori. La base normativa è costituita dall’ordinanza regionale sulla mobilità del 30 aprile 2020.

Si prevede quindi di prolungare l’orario di servizio delle autolinee per il trasporto urbano fino alle ore 23,30 in maniera di impedire l’affollamento dei mezzi, con utilizzo obbligatorio dei mezzi di protezione individuale a bordo sia da parte del personale che degli utenti, igienizzazione quotidiana dei veicoli e sanificazione periodica, carico ridotto alla metà della capienza per favorire il distanziamento sociale- Previsto anche il divieto di azionamento dei sistemi di condizionamento dell’aria e accesso separato tra la salita e la discesa dai mezzi.

Per il trasporto non di linea, quindi taxi e noleggio con conducente, che avvengono su territorio comunale non potrà essere occupato il posto vicino al conducente, sul sedile posteriore potranno essere trasportati solo due passeggeri, muniti di dispositivi di protezione ovvero in mancanza soltanto un passeggero mentre nelle vetture con una maggiore capienza sarà consentito il trasporto di due soli passeggeri per ogni riga di sedili, fermo il provvedimento riguardo la frequenza di sanificazione ed igienizzazione del mezzo. Importante, nel disegno della regolamentazione delle attività, è stato il contributo del consigliere delegato alla sicurezza Roberto Angeletti.