Coronavirus, Giannini (Lega): Zingaretti conceda deroga per riapertura negozi di toelettatura animali

NewTuscia – ROMA – Riceviamo e pubblichiamo. “Se fino a oggi Zingaretti si è mostrato ‘poco umano’ con gli umani, lo sia almeno con il mondo animale considerato che in primavera necessitano di maggiore cura e attenzione. E’ assurdo e inconcepibile far ripartire questo genere di attività solo dal 1 giugno senza una benché minima cognizione di causa e di sensibilità verso coloro che da sempre sono considerati i migliori amici dell’uomo. Nelle prossime ore invierò una richiesta formale alla giunta regionale chiedendo un provvedimento che ne anticipi la riapertura”.

È quanto dichiara, in una nota, Daniele Giannini, consigliere regionale della Lega. “Peraltro – aggiunge – si tratta di un’attività con zero rischi, perché generalmente il cliente porta il proprio cane per un bagno igienizzante e va via. Dove ci sarebbe, in questo caso, il pericolo di contagio? Comprendiamo le difficoltà del governatore di questa Regione nel dover rimediare a una gaffe del governo – conclude Giannini – ma potrebbe pur sempre concedere una deroga considerato che Conte avrebbe cassato questo genere di attività in quanto le sale di toelettaura avrebbero lo stesso codice etico (Ateco) dei parrucchieri. Quindi se i parrucchieri aprono a giugno, per proprietà transitiva burocratica, anche i toelettatori aprono lo stesso giorno. Con buona pace dei tanti operatori di settore costretti a rimanere chiusi e che oggi, come tanti altri, devono ringraziare la strapagata Task force governativa messa in piedi apposta per evitare simili pasticci”.