Oriolo Romano. FdI: “Il comune aumenta l’Irpef. L’ opposizione tace e acconsente.”

NewTuscia – ORIOLO ROMANO – Riceviamo e pubblichiamo.

Piove sul bagnato per le famiglie oriolesi che si apprestano ad affrontare un periodo già di per sé complicato, con un ulteriore aggravio sulle loro tasche.

L’ amministrazione infatti, con l’appoggio compiacente della quasi totalità dell’opposizione comunale, ha approvato la delibera che prevede l’aumento dell´ addizionale Irpef, che così passa da 0,49% a 0,78% per i redditi fino a 15.000 euro, da 0,50% a 0,78% per redditi fino a 28.000 euro, da 0,60% a 0,78% per redditi fino a 55.000 euro, da 0,79 a 0,80 per redditi fino a 75.000 euro, mentre rimane invariata a 0,80% l’aliquota per i redditi fino a 75.000 euro. Un aggravio considerevole che i cittadini loro malgrado si troveranno a pagare. Come Fratelli d’Italia crediamo che questo aumento sia totalmente ingiusto e ingiustificato soprattutto in un momento tanto difficile quanto delicato come quello attuale.

A nostro parere si potevano risparmiare almeno le fascie più “deboli” della popolazione, quella con reddito fino a 15.000 euro, esentandole da questi aumenti e giudichiamo assurdo che si possa equiparare l’aliquota per chi ha un reddito basso ed uno medio alto. Un vero pugno nello stomaco per le famiglie oriolesi, che così vedono notevolmente aumentate le aliquote d’imposta sul reddito delle persone fisiche.

Per il coordinatore locale di Fratelli d’Italia Gabriele Caropreso: “ogni aumento delle tasse comunali in questo periodo di grave crisi economica e sociale sarebbe da evitare.”

Poi aggiunge: “Rimaniamo spiazzati; credevamo che l’amministrazione comunale sarebbe stata comprensiva della grave situazione economica in cui le famiglie si trovano e soprattutto che i consiglieri comunali di opposizione avrebbero fatto la “voce grossa” opponendosi a questo provvedimento, ma abbiamo dovuto ricrederci, perché non solo non hanno detto nulla in merito, ma la quasi totalità di loro si è trovato d’accordo l’aumento dell’Irpef, tradendo di fatto la fiducia data a loro dai cittadini che li hanno votati nel 2016. Sappiamo benissimo delle difficoltà che hanno i Comuni nel far quadrare i conti, ma il risanamento delle casse comunali non possono passare sempre e solo per le tasse, sempre e solo per le tasche dei cittadini, con l’appoggio complice di quella che sarebbe dovuta essere l’opposizione comunale.”

Fratelli d’Italia – Oriolo Romano