Gubbio. Assessore Minelli: aggiornamento buoni spesa

NewTuscia – GUBBIO – Prosegue negli uffici del settore dei Servizi Sociali il lavoro di coordinamento per l’erogazione dei buoni spesa alla popolazione richiedente. Giorni di lavoro intenso che hanno visto le dipendenti comunali e della cooperativa Asad impegnate quotidianamente e senza sosta per garantire nel più breve tempo possibile il ricevimento dei buoni a tutti i cittadini che ne hanno fatto richiesta. L’erogazione del buono spesa è un intervento straordinario di solidarietà alimentare rivolto in special modo alle persone la cui situazione lavorativa ed economica è stata danneggiata dall’attuale emergenza sanitaria.

Accedono i cittadini in condizioni di svantaggio tali da non consentire l’approvvigionamento di generi di prima necessità con le risorse disponibili, in conseguenza all’attuale emergenza. Possono accedere anche i cittadini che beneficiano di altri sussidi e contributi pubblici, seppur in via non prioritaria. Una rete di protezione per i nuclei familiari in difficoltà che, coordinata dai responsabili dei Servizi Sociali, vede il coinvolgimento fondamentale del Centro Operativo Comunale e dei volontari della Protezione Civile che con il loro prezioso contribuito hanno permesso, in condizioni di massima sicurezza, la consegna a domicilio dei buoni spesa in tempi record.

Insieme ai buoni, seguendo gli stessi criteri di assegnazione a nuclei che versano in una condizione economica svantaggiata, l’Amministrazione comunale ha deciso di donare anche un kit di mascherine così da rispondere, per quanto possibile, alle necessità di base dettate dalla situazione di emergenza.

Ad oggi le domande presentate sono 377, di cui 81 in fase di verifica. 280 sono i nuclei che hanno già ricevuto i buoni spesa. Circa 60 i moduli di domanda consegnati a domicilio dall’operatore di comunità a persone impossibilitate a reperirli. 39 i commercianti che hanno aderito all’iniziativa inseriti nell’elenco delle attività che accettano il pagamento con i buoni spesa.

In accordo con la Guardia di Finanza si procederà alla verifica a campione delle autocertificazioni presentate.

Si ricorda che i buoni, del valore di dieci euro, non danno diritto a resto, possono essere spesi contestualmente all’esibizione di un documento e sono destinati esclusivamente all’acquisto dei beni di prima necessità elencati dal Decreto: generi alimentari (tra i quali non rientrano le bevande alcoliche), prodotti per l’igiene e la disinfezione personale e della casa, prodotti per neonati.

I cittadini possono continuare a presentare domanda con le modalità esplicate nell’avviso consultabile sul sito del Comune di Gubbio www.comune.gubbio.pg.it dove è presente un banner dedicato.

Si rammenta inoltre che per ogni informazione è possibile contattare il Segretariato Sociale tutti i giorni, dalle ore 9.00 alle ore 12.00, ai numeri 0759237521- 0759237542- 0759237547.

L’ Assessore alle politiche per la coesione sociale e la promozione della salute

Simona Minelli