Covid-19, sindaci Baschi e Arrone rendono obbligatorio uso mascherina

NewTuscia – BASCHI – E’ in vigore da oggi a Baschi e Arrone l’obbligo di indossare la mascherina di protezione. Lo hanno stabilito i sindaci, Damiano Bernardini (Baschi) e Fabio Di Gioia (Arrone) che hanno emanato apposita ordinanza con la quale si stabilisce l’uso di mascherina anche non certificate in tutti gli esercizi aperti al pubblico. Per accedere alle attività commerciali la mascherina idonea è quella “chirurgica”, anche autoprodotta. Bernardini raccomanda poi grande attenzione alla mascherina con valvola che protegge solo se stessi ma non tutela gli altri.

A Baschi la disposizione resterà in vigore fino al 30 aprile salvo eventuali proroghe. “La distribuzione delle mascherine – informa poi il sindaco Bernardini – prosegue con la collaborazione della protezione civile contrattabile, per richieste di questo genere, al numero 331 3946425”. Ad Arrone, il sindaco Di Gioia, ha decretato l’obbligo della mascherina in via prioritaria o, subordinatamente, di qualsiasi altro indumento che copra bocca e naso. Nell’ordinanza si stabilisce inoltre che l’obbligo vale fino alla revoca dell’ordinanza e che i trasgressori possono venire sanzionati con ammende da 100 a 300 euro.