“Regione vicina”: ecco tutte le misure economiche anti-coronavirus della Regione Lazio

Gaetano Alaimo

NewTuscia – ROMA – Il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, da poco guarito dal Coronavirus e tornato da poche ore stabilmente al lavoro, insieme al vicepresidente Daniele Leodori e all’assessore alla Programmazione economica, bilancio, demanio e patrimonio Alessandra Sartore, hanno presentato stamattina “Regione vicina”, il pacchetto di proposte economiche per venire incontro alla gave crisi che si sta prospettando a causa dell’emergenza Coronavirus.

Nella videoconferenza c’erano anche i giornalisti che, sul modello già attuato a livello nazionale con il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, hanno posto alcune domande.

Il piano di interventi posto in essere dalla Regione Lazio riguarda: Buono spesa (21 milioni di euro stanziati, 19 ai Comuni e 2 al Terzo settore); 43 contributi per il pagamento dell’affitto; 23 milioni per l’affitto di attività commerciali ed artigianali; “Spesa facile” (accordo con il Terzo settore per la consegna a domicilio della spesa); “Pronto cassa” (500 milioni di prestiti e garanzie per le imprese); cassa integrazione in deroga; stop ai mutui per 4 mila aziende; stop alle tasse regionali per tre mesi; accelerazione di cantieri e lavori pubblici; 10 milioni di liquidità  per ricostruzione post sisma; riconversione imprese per realizzazione presidi di protezione sanitari; sostegno alle imprese agricole; voucher per taxi e Ncc; tutela dei lavoratori del Cotral; incentivi allo smart working; sanificazione immobili Ater; accordo con Croce Rossa per consegna spesa a titolari case Ater; numero verde contro la violenza domestica; risorse per la formazione a distanza nelle scuole; garanzie per la mobilità del volontariato ai fini della solidarietà; blocco della raccolta differenziata per le utenze con persone in isolamento; tour virtuali turistici.

“Riguardo le vostre domande sugli affitti –  hanno sintetizzato dalla Regione Lazio –  la Regione Lazio ha stanziato 43 milioni euro per il pagamento dell’affitto, sotto forma di bonus.
21 milioni già prima del Coronavirus, ma ora sono state accelerate le procedure di stanziamento e assegnazione ai Comuni l Lazio.
Altri 22 milioni di euro per chi ha subito una riduzione del reddito del 50% nel periodo dell’emergenza sanitaria e che non abbiamo un reddito superiore ai 7mila euro trimestrali (28.000 euro annui)”.

Zingaretti, Leodori e Sartore hanno ricordato l’impegno della Regione Lazio nello stanziare risorse aggiuntive specifiche per l’emergenza Coronavirus oltre a quelle già stanziate ordinariamente per i vari settori economici. Insieme alla misure sugli affitti anche quelle per le imprese: “Il nostro obiettivo principale – ha detto Leodori – è quello di anticipare i tempi il più possibile per l’erogazione delle risorse necessarie della cassa integrazione in deroga: alle 12 di oggi le domande evase sono già oltre 20 mila. Per quanto riguarda le imprese sono stati stanziati 100 milioni di prestiti da 10 mila euro l’uno a tasso zero con Artigiancassa: i primi 12 mesi non saranno da restituire mentre per i successivi 5 anni non ci saranno tassi applicati”.

Il presidente Zingaretti ha ricordato che “il nostro primo obiettivo è ovviamente quello della salute dei cittadini ma, compatibilmente con questo, dare immediati aiuti economici. Per questo sono state messe liquidità per 2 milardi e 900 milioni di euro e con i pagamenti ai fornitori garantiti a 7 giorni”. L’assessore Sartore, durante tutta la videoconferenza, ha rendicontato su tutte le misure messe in campo con “Regione vicina”, chiarendo che gli obiettivi generali sono stati quelli di velocizzare i tempi per venire incontro ai problemi reali di tutte le categorie economiche regionali da una parte e di dare la massima assistenza alle fasce deboli delle popolazioni del Lazio.

DESCRIZIONE SINTETICA INTERVENTI DI “REGIONE_VICINA”