Gallese al tempo del Covid-19. Risposte in tempi celeri per il paese della Tuscia Viterbese

NewTuscia – GALLESE – L’Amministrazione comunale affronta la nuova situazione di emergenza sanitaria, che ormai ha colpito tutta Italia e non solo, con una serie di tempestive misure volte da un lato alla protezione comunitaria ed individuale e dall’altro al soddisfacimento dei primari bisogni di chi è costretto a rimanere a casa.

Accanto alla calendarizzazione di sanificazioni ambientali a cadenza settimanale fino al 3 aprile, il Comune ha organizzato una serie di servizi per il cittadino mediante la sempre più stretta collaborazione con i volontari della Protezione civile comunale, una preziosa realtà che garantisce tutto il valido supporto operativo alla macchina amministrativa. A Gallese si pensa proprio a tutto, dalla raccolta di prodotti alimentari, alla consegna dei farmaci e della spesa alimentare a chiunque abbia necessità, con una forte volontà di reagire alla delicata situazione sanitaria.

“Questo virus che ha colpito anche la nostra città ha comunque messo in luce una serie di virtuose e positive risposte in difesa dei nostri cittadini più colpiti – dice il Sindaco dott. Danilo Piersanti – Stiamo intervenendo ogni giorno per far fronte a diverse situazioni su due ambiti: le necessità delle persone che ormai da settimane sono in casa e la protezione individuale.”

Proprio per la protezione individuale è stata predisposta la distribuzione di mascherine per le persone più esposte e che lavorano al servizio della comunità: dottori, farmacisti, Polizia Locale, volontari della Protezione civile… ed oltre 4.000 mascherine dovrebbero arrivare a Gallese nei prossimi giorni per la loro successiva distribuzione capillare sul territorio.

E per venire incontro a tutte le possibili esigenze della comunità gallesina presso il Centro Operativo Comunale, dove la Protezione civile lavora instancabilmente, è attivo il servizio di assistenza sanitaria garantito dalla presenza della Croce Rossa Italiana sezione di Orte.

“Mi sento in dovere di ringraziare – ci tiene a precisare lo stesso Sindaco – i volontari della Protezione civile che mai come in questo delicato momento supportano e aiutano l’Amministrazione comunale nella realizzazione delle attività volte a garantire adeguata risposta all’emergenza sanitaria. Un ringraziamento va anche a tutti gli altri operatori che in prima linea si prodigano per la comunità, e anche per chi non è esposto ma permette con il proprio lavoro la realizzazione di tutto ciò. Alla mia comunità va il mio sentito ringraziamento per la sua costanza nell’attenersi alle faticose regole che i decreti ministeriali impongono.”