Acquapendente, il sindaco Ghinassi: “Occorre ripeterlo: state a casa”

NewTuscia – ACQUAPENDENTE – “Occorre ripeterlo: state a casa”.

Arriva alle ore 11.30 di mercoledì 1 Aprile la prima bacchettata del Sindaco di Acquapendente Dottor Angelo Ghinassi ai cittadini aquesiani che comunque, in questi giorni nerissimi di Covid-19 hanno dimostrato globalmente buon senso di responsabilità: “Stiamo rilevando che ad Acquapendente c’è troppa gente in giro. Non va bene, assolutamente no! La situazione rimane grave ed è notizia di oggi che ci sono altri due casi di positività al virus che fanno crescere anche i casi in isolamento.

Il fatto che negli ultimi giorni non fossero segnalati altri casi forse ha fatto credere a qualcuno che l’emergenza sia finita. Non è cosi! STATE A CASA! Circolare senza un valido motivo è un reato, forse non si è capito. Se non siamo responsabili non si esce più da questa situazione”.

Sindaco Angelo Ghinassi