Nuovo Dpcm, subito 4,3mld ai comuni

NewTuscia – VITERBO – Cresce lo scontento dovuto alle misure restrittive anti contagio. In Italia le famiglie, soprattutto al Sud, iniziano ad avere problemi a reperire risorse alimentari. Il ministro per il Sud e la coesione sociale, Provenzano, dichiara: “L’economia meridionale ha una vasta zona grigia di sommerso che ha riflessi anche sull’economia legale”. Lo ha ribadito oggi anche papa Bergoglio. Ne è consapevole anche il nostro premier che, nella conferenza stampa di questa sera, ha annunciato nuove misure per aiutare gli italiani economicamente. Si parte da 4,3 miliardi ai comuni che, a loro volta, dovranno utilizzarli per aiutare i cittadini più in difficoltà. Tutto questo avverrà sotto forma di buoni spesa e generi alimentari diretti. “Tutto questo sarà operativo già da domani”. Così ha dichiarato il ministro all’economia, Roberto Gualtieri. “La priorità dei comuni è di rispondere alle richieste dei cittadini”. Ha dichiarato il presidente dell’ANCI. I 600€ verranno estesi a più fasce e verrà snellita la burocrazia per ottenerli. Basterà un click sul sito dell’INPS per fare domanda. Si lotta per aiutare tutti. Gli imprenditori, i dipendenti e anche i disoccupati. Per quanto riguardo il ruolo dell’Europa il dibattito è aperto. “Dimostri di essere all’altezza della storia” ha dichiarato lo stesso Conte dopo le parole sgradevoli della presidentessa della commissione europea. Nel frattempo si è delineata una chiara linea sfavorevole alla riapertura delle scuole dopo il 3 Aprile. Per il secondario, i lavori su una possibile riapertura, riprenderanno la prossima settimana.

Il governo sta lavorando senza sosta per reagire contro ad una crisi che, oltre ad essere sanitaria, si sta delineando sempre di più come una nuova 2008.

Matteo Menicacci