Emergenza Coronavirus, dai giovani sindaci della Tuscia un sano esempio di comunicazione istituzionale

Gaetano Alaimo

NewTuscia – VITERBO – Bravi, Sindaci! Non si possono che fare i complimenti per l’impegno che tanti giovani neosindaci trentenni della Tuscia stanno producendo nell’emergenza Coronavirus.

Luca Profili, sindaco di Bagnoregio; Leonardo Zannini, sindaco di Castiglione in Teverina; Andrea Di Sorte, vicesindaco di Bolsena; Emanuele Maggi, sindaco di Bassano Romano; Stefano Bigiotti, sindaco di Valentano. Solo per citarne alcuni.

E’ una modalità ormai condivisa e abituale quella dei sindaci in generale ma, come detto, soprattutto dei più giovani, maggiormente abituati a dialogare sui social media con i propri cittadini, di rivolgersi direttamente alla popolazione mediante facebook e altri social.

Un bollettino quotidiano vero e proprio quello dei primi cittadini, che illustra nel dettaglio le novità dei vari Dpcm e dei decreti governativi, informa sulle ultime novità che riguardano il Nazionale ma anche le ordinanze che, singolarmente, vengono messe in atto per arginare il Coronavirus. E quindi tutte le notizie come la sanificazione delle strade, le notizie di impatto sanitario, i consigli per restare a casa nel modo più sicuro e agevole per tutti.

Un plauso, quindi, a questa schiera di giovani amministratori che stanno dando prova di meritare il loro posto istituzionale e di avere a cuore seriamente le sorti delle loro comunità.