“Tanto amaro in bocca ma era inevitabile”

NewTuscia – CASERTA – “Tanto amaro in bocca ma era inevitabile”. Alessandra Vitale, capitano della nazionale italiana di sitting volley femminile, commenta all’Associazione SuperAbile Viterbo il rinvio di Tokio 2020 al prossimo anno ufficializzato in queste ore dal CIO.

“Dopo la notizia del rinvio delle Olimpiadi di Tokyo2020 all’anno prossimo – racconta Alessandra che ha incontrato l’Associazione SuperAbile dicembre scorso a Campobasso -, credo di aver avuto per ore un nodo alla gola. Un misto di rabbia e delusione. Lo so, era l’unica strada percorribile, l’unica scelta logica e sensata, eppure l’amaro in bocca era lì”. Poi però la ragione ha prevalso e il cielo sulla mia testa è tornato nuovamente sereno. Saranno state le parole del mister oppure quelle delle mie compagne di squadra o forse l’affetto immancabile della mia famiglia. Qualsiasi cosa sia stato adesso ho solo una consapevolezza: non molleremo proprio adesso!  Continueremo a lavorare sodo per affrontare con grinta ancora maggiore una delle competizioni più importanti dello sport! Quindi avanti così che Tokyo 2020 ci aspetta ancora”.

Associazione SuperAbile Viterbo APS