Confimprese Viterbo, Coronavirus: sostegno finanziario alle imprese

NewTuscia – VITERBO – Confimprese ha adottato misure di salvaguardia per i propri associati e le imprese che necessitano di supporto sul territorio.

Vista il probabile allungamento dei termini di chiusura degli esercizi invitiamo le aziende a contattare la propria banca di riferimento per prevenire ulteriori squilibri aziendali e porre in essere misure di sostegno finanziario.

A tale proposito comunichiamo che possiamo interfacciarci con le banche per le richieste di sospensione dei mutui secondo i dettami del DL 18/2020.

Di seguito è possibile avere un riferimento per le agevol

Il segretario generale di Confimprese Viterbo, Giancarlo Bandini

azioni previste da tale decreto in materia finanziaria, verificando le modalità di accesso e la tipologia di intervento.

SCHEDE INFORMATIVE PER LE AZIENDE  PER LE MISURE DI SOSTEGNO LIQUIDITA’ DA PARTE DEL SISTEMA BANCARIO  DL18/2020.

 

Fondo centrale garanzia per le PMI  art 49:

i soggetti interessati sono LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE (così definite secondo raccomandazione commissione europea  2003/61/ce).

Misura   fondo centrale di garanzia – modifiche operative sino al 16/12/2020.

 

AGEVOLAZIONI:

 

  • la garanzia è concessa a titolo gratuito;
  • l’importo massimo garantito è aumentato a 5 milioni per singola impresa;
  • sono ammissibili anche operazioni di rinegoziazione del debito, a condizione che il soggetto finanziatore conceda nuova finanza almeno per il 10% del debito residuo;
  • la garanzia è allungata automaticamente in caso di moratoria o sospensione del finanziamento

correlate all’emergenza COVID-19;

  • la valutazione è effettuata esclusivamente sul modulo economico finanziario, con esclusione del modulo “andamentale”;
  • sono ammissibili a garanzia del fondo nuovi finanziamenti a 18 mesi meno un giorno, di importo non superiore a 3.000 euro anche a favore di persone fisiche esercenti attività d’impresa, la cui attività è stata danneggiata dall’emergenza COVID-19 come da dichiarazione autocertificata;
  • incremento a € 40.000 dell’importo massimo per le operazioni di microcredito;
  • sono prorogati di 3 mesi tutti i termini riguardanti gli adempimenti amministrativi relativi alle operazioni del suindicato Fondo.

 

Attuazione del fondo di solidarietà mutui prima casa   Art 54.

I soggetti interessati sono LAVORATORI AUTONOMI E LIBERI PROFESSIONISTI

Misura agevolativa  sospensione rate relative al mutuo sull’acquisto prima casa tramite il fondo Gasparrini.

 

AGEVOLAZIONI:

Fino al 17.12.2020, possibilità di accesso al Fondo di solidarietà mutui “prima casa” (art. 2, co. 475, L.244/2007), presentando autocertificazione del calo del fatturato, in un trimestre successivo al 21.02.2020 o nel minor lasso di tempo intercorrente tra la data della domanda e la predetta data,  superiore al 33% rispetto a quello dell’ultimo trimestre 2019, in conseguenza della chiusura o della restrizione della propria attività in attuazione delle misure di contenimento dell’emergenza epidemiologica.

A tale scopo, non è necessaria la presentazione dell’indicatore ISEE.

Misure di sostegno finanziario alle MPMI   art 56.

I soggetti interessati sono MICRO PICCOLE E MEDIE IMPRESE, non segnalate agli intermediari finanziari aventi sede in Italia.

Misura agevolativa   sostegno finanziario alle imprese che dimostrano un calo sensibile o totale dell’attività dovuto alla diffusione del Virus.

 

AGEVOLAZIONI:

  • Fino al 30.09.2020 le linee di credito accordate “sino a revoca” e i finanziamenti accordati a fronte di anticipi su crediti, non potranno esser revocati;
  • proroga al 30.09.2020 dei termini di scadenza per i prestiti non rateali;
  • sospensione rate o canoni di leasing al 30.09.2020 per mutui e altri finanziamenti.

Supporto alla liquidità delle imprese  Art 57.

Soggetti destinatari  le IMPRESE che hanno avuto calo di fatturato a causa del virus covid- 19 e che non hanno accesso al fondo centrale di garanzia per le PMI.

Misura di sostegno per favorire  la liquidità con meccanismi di garanzia.

 

AGEVOLAZIONI

Concessione della controgaranzia dello Stato (fino all’80%) su interventi di Cassa Depositi e Prestiti a favore delle banche per facilitare l’erogazione di credito alle imprese danneggiate dall’emergenza sanitaria.

PER OGNI ULTERIORE CHIARIMENTO E AIUTO PER L’ACCESSO ALLE MISURE DI SUPPORTO scrivere a: confimpreseviterbo@gmail.com