Coronavirus; Mascherine, Giannini (Lega): Governo e regione incapaci nel fornire strumenti di sicurezza ai lavoratori

NewTuscia – ROMA – Riceviamo e pubblichiamo. “Dopo lo scandalo ospedali, oggi il grido di allarme degli addetti alle pulizie di Trenitalia e degli autisti del TPL”

“In queste ore di panico per la nostra popolazione, oltre al coronavirus si sta manifestando tutta l’incapacità di questo governo e di questa Regione nel non garantire adeguate misure di prevenzione, in primis mascherine a norma, a tutte quelle categorie di lavoratori che, per decreto, sono esentati nel rimanere a casa e che quotidianamente si impegnano nei nostri ospedali, nei nostri ambulatori, nei supermercati e nei trasporti. E laddove arrivano mascherine ‘farlocche’ subito ritirate come negli ospedali di Lombardia e Lazio, oggi dobbiamo registrare un’altra segnalazione da parte degli addetti delle pulizie di Trenitalia.

Per loro niente mascherine (le poche non rispettano i criteri di sicurezza) e l’invito beffa da parte dell’azienda stessa di poterne fare comunque a meno se viene osservata la giusta distanza di sicurezza. Identica segnalzione da parte dei conducenti del trasporto pubblico locale. Se si chiudono gli italiani in casa, questo governo e questa Regione provvedano almeno a garantire le giuste protezioni a chi, in queste ore, da solo, sta mandando avanti la nazione”. È quanto dichiara Daniele Giannini, consigliere regionale della Lega.