Accusato di stalking viene assolto: la donna aveva una doppia relazione

NewTuscia – VITERBO – Ieri mattina il Tribunale Monocratico nella persona della giudice Mattei ha finalmente assolto, anche su richiesta del Pubblico Ministero, un uomo accusato di stalking dopo sei anni di calvario giudiziario.

A seguito dell’ascolto dei testimoni è emerso che la donna aveva una relazione a intermittenza con l’imputato che l’aveva accolta a casa, forse un po’ ingenuamente e frettolosamente.

In seguito la stessa lo lasciava senza spiegazioni, eseguendo il cosiddetto ghosting, da lì inizia lo scambio di messaggi. Lei chiede alle Autorità il provvedimento di allontanamento, ma in seguito torna da lui. Continuando nella sua relazione ad elastico, cominciando a frequentare anche l’amico dell’uomo con cui aveva convissuto.

Lo scoprono entrambi gli uomini. Iniziano i messaggi salaci e coloriti da parte di tutti. La signora fa la denuncia e parte il procedimento d’ufficio essendoci già il provvedimento di allontanamento. Ieri finalmente il lieto fine.

Purtroppo le relazioni interpersonali sono dense di lati oscuri e di molte sfumature, ma sarebbe opportuno adire l’Autorità Giudiziaria solo quando si è sicuri delle proprie decisioni. C’è una responsabilità emotiva che prescinde dalla legge. Ponderare bene le conseguenze è il primo passo.