Intervista alla modella Raffaella Sette: “Sogno di fare la costumista e l’attrice”

Gaetano Alaimo

NewTuscia.it, da sempre sensibile ad articoli ed interviste inerenti il mondo della moda, riprende a parlare di giovani protagonisti del fashion italiani. Un mondo, quello della moda, che è uno dei più importanti in Italia sia a livello di fatturato che di eventi e personaggi che fanno grande il Bel Paese nel mondo.

Riprendiamo intervistando la modella pugliese Raffaella Sette, che ha gentilmente accettato la nostra richiesta d’intervista. Raffaella è già apparsa in Rai e sta intessendo tante collaborazioni televisive ed artistiche.

Raffaella, come nasce la sua passione per la fotografia e la moda?

“La mia passione per la fotografia e la moda sono collegate, nel senso che mi sono diplomata come costumista e, per pagarmi gli studi, ho iniziato a posare. Al momento mi sono dedicata maggiormente alla fotografia , ma ambedue i lavori mi affascinano. Non potrei scegliere di rinunciare a nessuno dei due lavori”.

Da quanti anni scatta?

“Ho iniziato 10 anni fa con delle pause per dare spazio alle mie ex convivenze”.


Si ispira a qualche modello di artista?

“Mi ispiro a grandi classici , come Antonio Canova e Sandro Botticelli , Diego Velázquez .


Lei è pugliese. Ha iniziato lì la sua carriera?

“Ho iniziato la mia carriera mentre studiavo Economia a Bolzano e come Costumista a Milano. Diciamo tra Bolzano e Milano. Poi successivamente in Puglia fino ad arrivare in Messico, uno stato in cui sono stata alcuni mesi e che adoro da morire”

Ci riassuma le sue esperienze nel mondo dello spettacolo?

“Provengo dalla fotografia artistica, musa per fotografi, scultori, gallerie d’arte. Il lavoro a cui sono più legata è “Redroom – Arte superficie”, esposto un mese al Museo di Geologia di Città del Messico . Mi avrete notata su “Novella 2000”  e “Visto”  come modella Curvy . Dopo l’articolo pubblicato su “Novella 2000” sono stata citata in Rai su “Uno mattina in Famiglia” nella rassegna stampa di Gianni Ippoliti, con Monica Setta e Tiberio Timperi. Altre mie importanti collaborazioni sono state quelle con Gerry Scotti per “The Fork” ed in uno sketch con Enzo Iacchetti a “Striscia la notizia” vestita simpaticamente da Befana. Un’altra mi partecipazione è stata nello sketch a “Comedy Central” per “La cena dei Cretini” con alcuni comici di Colorado e Zelig.

Quali sono i suoi sogni e le sue speranze per il futuro?

“Voglio continuare a fare la modella e desidero intraprendere anche la carriera di attrice e costumista. Sono una performer, un’artista eclettica che cerca sempre nuovi progetti che possono migliorarmi e affascinarmi. Accetto sempre e solo lavori di cui sono convinta e che mi devono piacere”.