A Bevagna l’incontro del Touring Club con i Comuni umbri Bandiera Arancione

NewTuscia – BEVAGNA – Bevagna ha fatto da sfondo, negli scorsi giorni, alla riunione tra una delegazione del Touring Club italiano ed i Comuni umbri Bandiera Arancione. Gli ospiti sono stati ricevuti nella sala consiliare dal sindaco e dall’assessore al turismo di Bevagna. Per il Touring Club italiano erano presenti Isabella Andrighetti (responsabile certificazioni e programmi territoriali) e Concetta Mangiafuoco (settore certificazioni e programmi territoriali).

Con loro il console regionale del Touring, Rita Rossetti e Luca Radi, console della Valle Umbra Sud. All’incontro promosso dal Touring Club italiano sono stati invitati i nove comuni umbri Bandiera Arancione: Bevagna, Città della Pieve, Montefalco, Montone, Norcia, Panicale, Spello, Trevi, Vallo di Nera. Oltre ovviamente a Bevagna, all’incontro erano presenti i Comuni di Spello, Norcia, Vallo di Nera. La riunione è servita per rafforzare i contatti con le amministrazioni locali, per informare sulle attività del Touring e confrontarsi con i Comuni sulle opportunità di visibilità e promozione offerte alle località, grazie all’appartenenza al network di “Borghi d’eccellenza” certificati Touring. Il riconoscimento di Bandiera Arancione ai comuni della regione è motivo di orgoglio, in quanto solo l’8% delle richieste ottiene la certificazione.

L’attestazione che viene conferita è un marchio temporaneo della durata triennale. Alla scadenza, viene sottoposto a nuove verifiche che tengono conto di molti elementi, in particolare del turismo responsabile, della difesa e rispetto del paesaggio e di una promozione adeguata della cultura e dell’arte. Nella Guida Touring, famosa nel mondo, le città Bandiera Arancione vengono segnalate e evidenziate, tanto da emergere a fianco delle grandi città d’arte. Il Touring conta 23mila soci ed è un’associazione no profit nata nel 1884, da subito con lo scopo di promuovere il territorio nazionale e puntare ad un turismo sostenibile e di qualità.