“Giulia Farnese” di Bonaventura Caprio al palazzo vescovile a Orte

NewTuscia – ORTE – “Giulia Farnese. Il volto scomparso”, il nuovo saggio di Bonaventura Caprio pubblicato lo scorso dicembre dalla Casa Editrice Annulli Editori, sarà presentato a Orte sabato 22 febbraio, alle 16,30 presso il salone del palazzo vescovile (via Giulio Roscio 10) a cura del Museo d’Arte Sacra di Orte

Interverranno, con l’autore, il direttore del Museo d’arte sacra di Orte Abbondio Zuppante e l’editore Giuseppe Annulli.

Dopo aver indagato la storia dei Farnese del ramo di Latera e Farnese con il libro omonimo, uscito sempre per Annulli Editori nel 2018, Bonaventura Caprio torna sull’argomento farnesiano con una monografia dedicata al personaggio più conosciuto e sicuramente  più  studiato della famiglia nobiliare.

Il testo passa in rassegna tutte le ipotesi sul riconoscimento del volto di Giulia Farnese formulate dagli studiosi, sottoponendole a unaccurata e approfondita analisi storica, artistica e iconografica.

Incrociando arte, storia e costume con le cronache del tempo, e gettando un inedito fascio di luce su sculture, mosaici, affreschi e dipinti di artisti celebri o poco conosciuti, Caprio prova a diradare le nebbie che avvolgono il secolare mistero, a sciogliere l’enigma sull’immagine di Giulia e fornisce allo studioso e al lettore la ricerca più completa del «volto scomparso» pubblicata fino a oggi.