FederScherma Lazio. Giordan e Cima brillano in Coppa del Mondo Paralimpica

NewTuscia – EGER – La scherma laziale si è fatta onore nella tappa di Eger del circuito di Coppa del Mondo di scherma paralimpica. L’Italia dei laziali Edoardo Giordan e Marco Cima si è piazzata poi al terzo posto con la squadra di sciabola maschile.

Gli azzurri hanno conquistato il podio superando l’Ungheria per 45-41. Il trio composto dal romano Edoardo Giordan, dal viterbese Marco Cima e dal toscano Alberto Morelli, dopo l’esordio vincente ai quarti di finale contro la Gran Bretagna per 45-43, era stato fermato sul 45-40 dalla Russia nell’assalto di semifinale. Un risultato comunque di grande prestigio per il team italiano.

La soddisfazione di Marco Cima: “So che questa squadra è molto ambiziosa e che può fare meglio, ma portare una medaglia non è mai scontato. Abbiamo sofferto, lottato e abbiamo raccolto, oltre che un buon risultato, la consapevolezza che questo gruppo non molla mai”, le parole del 44enne di Vetralla.

Il grande mattatore laziale del weekend di Eger è stato però Edoardo Giordan. Il 27enne capitolino, infatti, era salito sul terzo gradino del podio anche nella gara individuale di sciabola maschile categoria A. Lo sciabolatore romano è stato fermato in semifinale dal padrone di casa, l’ungherese Richard Osvath col punteggio di 15-7 nell’assalto di semifinale.

Nel suo percorso di gara verso il podio, Edoardo Giordan, aveva superato nel primo assalto di giornata il portacolori giapponese Naoki Yasu per 15-4, poi, agli ottavi, il francese Ludovic Lemoine con il punteggio di 15-7 e, ai quarti, il greco Vasileios Ntounis per 15-12.

 Federazione Italiana Scherma