Isde Viterbo. Richiesta di messa in sicurezza e rimozione di rifiuti contenenti amianto e abbandonati nel Comune di Sutri

NewTuscia  VITERBO – Riceviamo e pubblichiamo.

Al Sindaco del comune di Sutri

al Comando della polizia municipale del comune di Sutri

al Prefetto di Viterbo

al Direttore generale della Asl di Viterbo

al Direttore sanitario della Asl di Viterbo

al Dipartimento di prevenzione – Servizio igiene e sanità pubblica della Asl di Viterbo

all’Arpa Lazio – sezione di Viterbo

alla Procura della Repubblica di Viterbo

“Egregi Signori,

l’Associazione medici per l’ambiente – Isde (International Society of Doctors for the Environment ) di Viterbo, ha ricevuto una segnalazione relativa alla presenza di rifiuti contenenti amianto e abbandonati, da diverso tempo, nel comune di Sutri  e precisamente in via Marconi-imbocco ponti crollati-  numeri civici 98,100-102-104-106,  in via Fausto Coppi – in prossimità della palestra comunale- e in via Ciro Nispi Landi-in prossimità del supermercato Conad- (foto in allegato).

Come noto l’amianto è classificato  quale elemento cancerogeno certo di classe 1 dall’Agenzia di ricerca sul cancro-Iarc  e la dispersione delle sue fibre nell’aria, nel suolo e nelle acque rappresenta un rischio concreto per la salute delle persone esposte che possono  sviluppare il mesotelioma, una particolare forma di cancro anche a decenni dall’ esposizione a queste fibre cancerogene.

Per quanto sopra esposto si chiede di intervenire con la massima urgenza per la messa in sicurezza e la rimozione di  tali rifiuti.

In  attesa di un cortese quanto urgente  riscontro, si inviano distinti saluti”,

dottoressa Antonella Litta

 referente per Viterbo dell’Associazione  medici per l’ambiente

Isde- (International Society of Doctors for the Environment – Italia)