Teatro. Il sindaco pescatore con Ettore Bassi a Caprarola

NewTuscia – CAPRAROLA – Domenica 2 febbraio ore 21.00, tratto dal libro di Dario Vassallo, in scena IL SINDACO PESCATORE di Edoardo Erba, regia Enrico Maria Lamanna con un intenso Ettore Bassi nell’ambito della stagione teatrale del Teatro Don Paolo Stefani promossa dal Comune di Caprarola e ATCL – Associazione Teatrale fra i Comuni del Lazio con il finanziamento del Ministero per i beni e le attività culturali e del turismo e della Regione Lazio.

Lo spettacolo narra la storia di un eroe normale, Angelo Vassallo, un uomo che ha sacrificato la vita per difendere e migliorare il suo territorio e le sue persone: un uomo semplice, onesto e lungimirante raccontato dall’inizio della sua carriera politica, i successi straordinari ottenuti nel Cilento nell’ottica del Bene Comune, compresa l’operazione Dieta Mediterranea assurta grazie a lui a Patrimonio dell’Unesco, fino al suo tragico epilogo.

Ambientalista convinto, amato dai suoi concittadini, in una regione malata e straordinaria come la Campania, Vassallo era noto come il Sindaco Pescatore per il suo passato da pescatore, per l’amore del mare e della sua terra che nella sua attività di amministratore lo aveva sempre ispirato.

Esempio di rigore nel rispetto della legge con modi severi e fermi che gli hanno permesso di mantenere intatta la bellezza di uno dei luoghi più caratteristici del Cilento; emblematica la sua ordinanza di una multa fino a mille euro per chi venisse sorpreso a gettare a terra cenere e mozziconi di sigarette: infatti un solo mozzicone inquina un metro cubo di acqua per un anno intero.

La sera del 5 settembre 2010, mentre rincasava alla guida della sua auto, è stato barbaramente e vigliaccamente ucciso per mano di uno o più assassini ancora oggi ignoti. Più di 500 persone tra sindaci, amministratori locali e semplici cittadini il 10 febbraio 2018 hanno marciato per dire no alla archiviazione dell’inchiesta sull’omicidio dell’ex sindaco di Pollica.

Biglietti*:

intero                                     ridotto

Platea:                        euro 15,00                              euro 12,00

Galleria                      euro 12,00                              euro 10,00

* più diritti di prevendita

Biglietteria

Palazzo della Cultura (ufficio turistico) via Guido Bonafede 0761/646157

aperto dal lunedì al venerdì con orario 9.00-12.00; 15.00-18.00

nei giorni di spettacolo sarà aperto dalle ore 18.00

 

Teatro Don Paolo Stefani