Lazio. Lombardi (M5S): “Salvini dà il via libera nuovi ecomostri”

NewTuscia – ROMA – Riceviamo e pubblichiamo.
Ecco lo sceriffo e il suo stuolo di paladini della legalità a corrente alternata nel Consiglio regionale del Lazio: mentre pontificano in maniera pretestuosa sul rispetto delle regole contro il MoVimento 5 Stelle, diffondendo fake news un giorno sì e l’altro pure,  i consiglieri regionali della Lega presentano con un emendamento al Collegato al Bilancio, in discussione in questi giorni alla Pisana, una sanatoria per gli abusi edilizi sulle aree demaniali che consentirà un ulteriore aumento delle cubature con un (finto) tetto massimo del 2%, che, di fatto, sarà impossibile da quantificare visto che non vengono indicati precisi parametri di riferimento.
Ad esempio: il 2% delle cubature calcolato su strutture già di per sé grandi, come un capannone industriale o il classico hotel sulla spiaggia, avrà un impatto enorme! E così via libera a nuove colate di cemento ed ecomostri sulle nostre splendide coste laziali!
Una cosa vergognosa: non solo perché minaccia l’Ambiente, una delle nostre 5 stelle, ma perché va ad alimentare tutti quei ‘furbetti’ e quella cultura dell’illegalità sui nostri territori a scapito di tanti cittadini e imprenditori onesti che invece sudano per sbarcare il lunario, oltre che del nostro splendido Paesaggio, bene comune da tutelare, perché sono proprio le nostre bellezze ad attirare i turisti e a creare un sano indotto economico per le comunità locali.
E pensare che uno dei firmatari di questa norma ‘sblocca cemento’ oggi su un articolo di stampa locale proponeva un tavolo permanente sul Turismo e sull’erosione costiera: un degno replicante del modello Salvini in fatto di coerenza sul rispetto della legalità.

Ufficio Comunicazione M5S Regione Lazio
XI Legislatura