Due mesi speciali per San Valentino: messaggio universale, radici ternane

NewTuscia – TERNI – (Ufficio Stampa/Acot) – E’ stato approvato stamattina dalla Giunta comunale, su proposta del vicesindaco Andrea Giuli, il programma delle iniziative per San Valentino, con un calendario che parte dal primo febbraio e arriva fino al 28 marzo.

“Abbiamo cercato di comporre e coordinare un ricco cartellone di eventi e di iniziative – dice il vicesindaco Andrea Giuli – mettendo insieme il meglio delle proposte che ci sono arrivate da enti e associazioni della città e non solo, confermando dunque l’idea di una manifestazione aperta ai contributi e alle idee di tutti coloro che condividono il nostro progetto di promuovere Terni come città di San Valentino, attraverso l’arte e la cultura, le rievocazioni storiche, ma anche il cibo e lo sport, con la prospettiva di far conoscere il nostro santo e il suo messaggio ad un pubblico più vasto, fuori dai nostri confini”.

Naturalmente – come sempre – il cuore del mese valentiniano è legato al calendario delle celebrazioni religiose gestito della Curia nei due poli legati alla vita di San Valentino, la Basilica sul colle e il Duomo di Terni e che culmineranno nella giornata del 14 febbraio.
Tra le iniziative di questa edizione: il Terre di San Valentino Festival, con la mostra mercato del cioccolato e prodotti tipici; il nuovo San Valentino JazzSan Valentino Arte 2020 e il Premio San Valentino; la mostra mercato di oggetti per innamorati Pensieri d’amore; la Maratona Internazionale di San Valentino e la Granfondo ciclistica dell’Amore e in più moltissimi altri eventi musicali, mostre e convegni.

Tornerà il Valentine Fest, voluto e progettato dall’assessorato alla cultura e a San Valentino e giunto alla sua seconda edizione. Si tratterà anche in questa occasione di un festival che avrà come obiettivo la narrazione multidisciplinare dei sentimenti: un contenitore con un programma articolato fatto di incontri a tema, presentazioni di libri, incontri, musica dal vivo, art performance e reading, negli spazi del Caos dal 13 al 16 febbraio.
Tra gli appuntamenti del Valentine Fest, una lectio magistralis su “Eros e Bellezza” di Stefano Zecchi, lo spettacolo del poeta-performer Guido Catalano, apprezzatissimo in tutta Italia e la messa in scena al Secci di Caveman – l’uomo delle caverne con Maurizio Colombi, Il più famoso spettacolo di Broadway sul rapporto di coppia a livello planetario.

“L’obiettivo dell’Amministrazione comunale – sottolinea il vicesindaco Andrea Giuli – è di rendere viva e attrattiva Terni nel mese del suo santo patrono, quello nel quale l’attenzione di tanti è puntata sulla terra di San Valentino. Allo stesso tempo desideriamo che i ternani stessi si sentano parte di questi giorni speciali e partecipino attivamente alla festa di un patrono altrettanto speciale, che travalica con il suo messaggio i confini cittadini, ma che ha comunque le sue radici ben piantate qui da noi, sul colle valentiniano”.

La città sarà illuminata come di consueto nelle giornate della festa e diverse vie e piazze saranno addobbate a tema, compreso Largo Villa Glori dove per gli innamorati sarà possibile scattare foto e selfie con la scultura di Mark Kostabi collocata lo scorso anno.

Infine l’assessorato alla cultura e turismo comunica che – come lo scorso anno – fino a martedì 28 gennaio compreso tutti gli interessati all’organizzazione di manifestazioni non commerciali e a ingresso gratuito possono inoltrare formale richiesta al sindaco di Terni, tramite il protocollo del Comune, per ottenere il patrocinio e la co-organizzazione logistica.
L’intero calendario degli eventi e delle iniziative sarà presentato e illustrato nel dettaglio alla città, come di consueto, insieme a tutti i protagonisti e a coloro che hanno fornito idee e contributi, nel corso di un evento pubblico che sarà programmato nei prossimi giorni.