Taxi, Giannini (Lega): Stop episodi di violenza ai danni dei tassisti, occorre garantire più sicurezza a bordo

loading...

Il consigliere regionale presenta un emendamento in vista del prossimo collegato di bilancio che prevede misure anti rapina e anti aggressione

NewTuscia – ROMA – Riceviamo e pubblichiamo. “L’ennesimo episodio di violenza ai danni di un tassista romano di 62 anni picchiato e rapinato da tre nordafricani che si sono rifiutati di pagare la corsa di venti euro, impone da subito di applicare nuove misure di sicurezza al fine di tutelare chi opera nel trasporto pubblico. E’ impensabile che a tutt’oggi oggi non vi siano accorgimenti preventivi per evitare simili episodi che soprattutto a Roma sono ormai all’ordine del giorno”. E’ quanto dichiara il consigliere regionale della Lega, Daniele Giannini, che proprio oggi, sul tema, ha presentato un emendamento per il prossimo collegato di bilancio a breve in discussione alla Pisana. “La mia poposta – spiega Giannini – intende modificare l’attuale legge che disciplina il trasporto pubblico regionale soprattutto sul ruolo dei conducenti. La Regione deve essere in grado, al fine di contrastare fenomeni criminali ai danni degli operatori del servizio Taxi, di tutelarne l’incolumità attraverso dei finanziamenti che prevedano l’installazione a bordo delle autovetture dei più comuni sistemi di sicurezza, di videosorveglianza e antirapina. Mi auguro che presto si possa svolgere una discussione aperta e disponibile da parte di tutti su un tema che purtroppo, considerati i recenti fatti di cronaca, non è più rinviabile”.