Finale del secondo concorso “Fare Impresa”

loading...

NewTuscia – VITERBO – Il giorno 18 gennaio 2020, presso l’I.T.E. “P. Savi” di Viterbo, si è svolta la finale del secondo concorso “Fare Impresa”, competizione che intende valorizzare lo spirito imprenditoriale dei giovani, creando un circolo virtuoso tra ragazzi, istituzioni e imprese.

Circa centoventi squadre delle classi terze delle scuole secondarie di primo grado di Viterbo e Provincia, con altrettante idee di impresa, si sono sfidate per assicurarsi la finale. Solo tredici squadre di alunni si sono qualificate per disputare un’agguerrita pitching battle finale, per aggiudicarsi il premio messo in palio dalla Fondazione Carivit, consistente in tre borse di studio.

La commissione, composta dalla dirigente scolastica prof.ssa Paola Bugiotti, dal dott. Marco Lazzari presidente della Fondazione Carivit, dal prof. Alvaro Marucci pro rettore dell’Unitus, dalla dott.ssa Simona Zuccaro Labellarte consigliere e segretario dell’Ordine dei Consulenti del lavoro, dal dott. Emilio Dottori rappresentante dell’Ordine dei Commercialisti, ha decretato le tre idee d’impresa vincitrici.

Primo classificato l’I. C. “G. Nicolini” di Capranica con l’idea “World for Everyone”, un guanto munito di sensore per persone ipovedenti; secondo classificato l’I.C. “P. Vanni” con l’idea “Vitermap” e terzo classificato l’I.C. “ S. Giovanni Bosco” di Fabrica di Roma con l’idea “Autoriciclaggio”.

I ragazzi sono stati supportati da docenti delle discipline di indirizzo e da alunni entusiasti dell’I.T.E. “P. Savi” ed hanno usufruito della disponibilità dei laboratori multimediali dell’istituto.

Istituto Tecnico Economico “P. Savi” Viterbo