Natale “green” alla Torre Julia de Jacopo

NewTuscia – ACQUPENDENTE – Riceviamo e pubblichiamo da Giordano Sugaroni.

Con in bella vista il progetto “Sprout: pianta la tua matita” (si allega banner di presentazione) Un’azienda danese” sottolineano le operatrici, “ ha messo in commercio delle matite che possono essere piantate per diventare delle piante aromatiche. L’idea è concentrata nel concetto di riuso. Basti pensare quante matite i bambini aquesiani buttano durante l’età dell’infanzia. Disegnano, colorano, fanno la punta, ridisegnano, ricolorano e poi, quando il mozzicone è inutilizzabile lo buttano nel cestino. Aderendo a questo progetto noi chiediamo che da  una sorta di “rifiuto in più” nasca una pianta.

Come ha pensato l’azienda Sprout che ha creato matite che si piantano nel terreno per far crescere una piantina aromatica. Sprout in inglese germoglio in italiano, invita in primis famiglie aquesiane e bambini a scegliere quale piantina piantare. A disposizione presso la nostra location i gusti basilico, coriandolo, prezzemolo, salvia, aneto, menta, rosmarino, timo, peperoncino, pomodoro e calendula. Una volta acquistato il blister a loro più piacevole, è il momento di iniziare ad utilizzare le matite come se fossero dei normalissimi utensili da disegno. Appena rimarrà in mano un mozzicone di 3-4 centimetri, basta piantarlo in vaso con un po’ di terra, avendo cura di annaffiarla ogni tanto. La piantina contiene infatti 4-5 semi ed, in poche settimane, germoglierà sotto i loro occhi”.