Maltempo, Davide Bordoni (Roma Capitale): “Ordinanza tardiva e solo per paura di farsi trovare impreparati”

Riceviamo e pubblichiamo

Una chiusura anomala delle scuole quella di oggi a Roma, dichiara in una nota il consigliere capitolino Davide Bordoni. Decisamente ha inflitto più disagi l’ordinanza in notturna emessa dalla sindaca Raggi che il maltempo di stamattina. Le famiglie romane che si sono svegliate nel caos di doversi organizzare senza preavviso.

Provvedimenti che incidono direttamente sulla vita della Città vanno adottati nei tempi dovuti, con un preavviso che tuteli ance le tutte le attività produttive ad esempio a coloro che forniscono il pane alle mense scolastiche che si sono ritrovati a mandare sprecate preziose risorse alimentari. L’ordinanza è servita solo a mascherare la paura di farsi trovare impreparati anche nella gestione ordinaria della Città. Insomma, basta poco e tutto si blocca.

Era davvero così pericolosa la situazione meteorologica da non poter essere in alcun modo affrontata o sarebbe bastato avere strade in sicurezza, potature effettuate, caditoie pulite e cassonetti che non prendono il largo nei laghi che si formano appena piove poco di più del normale? La Raggi si conferma idolo degli studenti poco preparati per l’interrogazione e frena gli entusiasmi di chi vorrebbe vivere in una Città a misura d’uomo e non in continua emergenza.

Davide Bordoni

Consigliere di Roma Capitale