Talete, disservizi persistenti ad Acquapendente. Il sindaco Ghinassi: “Talete deve darci immediate risposte”

NewTuscia – ACQUAPENDENTE – Piovono ancora critiche su Talete Spa griffate Comune di Acquapendente.

“Al Nostro front office”, sottolinea il Sindaco Dottor Angelo Ghinassi, “sono emerse criticità in merito all’ultima fattura terzo trimestre 2019. Nello spirito di collaborazione da sempre presente con la Società, le ho comunicato con apposita nota informativa tanto al Presidente Dottor Andrea Bossola quanto al Direttore Generale Ingegnere Andrea Fraschetti. Tre in particolare: 1) Notifica in fattura del mancato pagamento anche effettivamente pagato (in molti casi si trattava di utenti con addebito bancario); 2) Poca chiarezza nell’addebito della prima rata del deposito cauzionale (causale riportata in allegato ma poco evidenziata); 3 ) Oggettiva difficoltà logistica nel recupero della notifica atti presso il punto di ritiro indicato ad Arlena di Castro, come già rappresentato con la nota di questo Comune inviata il 27 Novembre Protocollo N° 13884 di cui si richiede nuovamente cortese riscontro. Abbiamo inoltre comunicato alla stessa Talete che per quanto riguarda il punto all’Ordine del Giorno dell’assemblea dei soci convocata per Venerdì 13 Dicembre e riguardante la revisione delle tariffe ci esprimeremo in maniera negativa. In conseguenza del fatto che la precedente revisione tariffaria non ha ottenuto gli obiettivi che erano stati proposti. Questi, come era stato promesso, avrebbe dovuto portare ad una migliore operatività della Società, cosa che non si è verificata”.