Ex agente assicurazioni a processo: comprava case e auto di lusso con i risparmi dei clienti

loading...

NewTuscia – GAVORRANO – Pasquale Piro si trova oggi ai domiciliari, nella sua casa di Gavorrano, in Provincia di Grosseto. Indagato dalla Guardia di Finanza di Viterbo, le indagini coordinate nel maggio 2019 dalla pm Eliana Dolce hanno portato alla luce una truffa da 300 mila euro. Di questa cifra si parla infatti nell’ordinanza di arresto, ma non si esclude che ulteriori indagini possano fare luce su cifre ancora maggiori, tanto da sfiorare il milione di euro, in quanto alcune operazione sarebbero potute avvenire in contanti, e quindi non registrate.

Da quanto emerso, l’ex agente delle assicurazioni Generali avrebbe versato sui propri conti correnti le somme che i clienti gli avevano affidato in favore della compagnia assicuratrice. Pasquale Piro usava i risparmi di queste persone per condurre un tenore di vita che sarebbe stato al di là delle sue capacità economiche, come porsche e BMW, quattro case vacanze tra la Puglia e la provincia di Grosseto. Alcuni dei clienti truffati sarebbero anziani che hanno perso i risparmi di una vita, per i quali la situazione si fa particolarmente drammatica.

Pasquale Piro è stato quindi accusato di truffa aggravata ed attualmente si trova ai domiciliari. Nelle prossime ore l’ex agente assicurativo andrà a processo presso il Tribunale di Grosseto.