Conferenza in Sala Regia, CasaPound risponde ad attacchi della sinistra

NewTuscia – VITERBO – Riceviamo e pubblichiamo.

Siamo sorpresi, ma nemmeno troppo, dalla reazione scomposta della sinistra alla notizia della nostra conferenza alla Sala Regia del 13 dicembre (ore 17,30). Evidentemente temono ciò che verrà illustrato, ossia i conti del progetto Sprar del Comune di Vallerano. Conti ottenuti da documentazione ufficiale, tra l’altro lacunosa e ricevuta in ritardo (non  escludiamo a tal riguardo un nostro esposto alle autorità competenti nei confronti di chi ha cagionato queste mancanze) e che mostreremo in Sala alla faccia di chi parla di demagogia e fake-news.

Sempre a questi personaggi, che parlano di “luogo istituzionale” inconciliabile con CasaPound, vorremmo ricordare che siederanno su quegli scranni ben due consiglieri comunali, i quali non solo hanno il diritto bensì il dovere di vigilare sulle rendicontazioni e di rendere pubblico, se lo ritengono necessario, come vengono spesi i soldi dei cittadini.

Chiediamo, per concludere, al Sindaco Arena di non cedere ai ricatti morali di questi paladini del pensiero unico, i quali vorrebbero arrogarsi il diritto di decidere chi può o non può parlare pur essendo oramai minoranza nella nostra Nazione.

Anzi rilanciamo invitando tutta la Giunta di destra-centro (oltre ovviamente alla cittadinanza e alla stampa) a partecipare alla nostra iniziativa, per toccare con mano, dopo un’attenta disamina al netto di documenti parziali, quella che è la proporzione tra buste paga degli operatori/costi vari (e parliamo solo di un piccolo Comune di 2500 abitanti, l’unico, purtroppo di cui abbiamo accesso agli atti) ed i servizi che  effettivamente vengono erogati agli immigrati, col fine ultimo di valutare un’indagine conoscitiva  anche per il Comune di Viterbo, considerando pure che diverse Giunte a trazione leghista e Fdi in Italia hanno già optato per la cessazione dei progetti Sprar nei rispettivi Comuni.

CasaPound Viterbo