Fierucola delle Eccellenze Bioregionali di Treia

loading...
NewTuscia – TREIA (MACERATA) – La Fierucola delle Eccellenze Bioregionali di Treia è una sorta di esposizione campionaria della creatività treiese e del territorio bioregionale circostante. Un appuntamento importante per la promozione della creatività artistica, sociale, culturale, artigianale e agricola.
La Fierucola è una manifestazione itinerante nata 5 anni fa (2015) al Mercato Coperto del centro storico di Treia e che ritorna  quest’anno nella stessa ubicazione dalla quale è partita.
Al Mercato Coperto e zone limitrofe  troverete prodotti bioregionali, a partire da quelli agricoli e trasformati, sino alle produzioni artigianali di vario genere: lavorazione del legno, del cuoio, della stoffa, della ceramica, del ferro, riciclaggio di oggetti usati ancora buoni, esposizione di manufatti realizzati dai bambini  ed anche libri, oggetti d’arte, foto storiche, etc…
Lo scopo della Fierucola è quello di rinsaldare i rapporti sociali, promuovendo il lavoro creativo, artistico, ecologico ed incentivando il senso della collaborazione e solidarietà comunitaria. Non mancheranno momenti ludici con accompagnamento di musiche tradizionali popolari all’organetto ed altro ancora…
La Fierucola della Eccellenze Bioregionali, patrocinata dal Comune di Treia e promossa da Auser Treia, Adesso Yoga e Treia Comunità Ideale, sarà aperta al pubblico l’8 dicembre 2019, a partire dalle ore 15 sino alle ore 19.
Programma generale:
“Fierucola delle eccellenze bioregionali” (V Edizione)
Treia 8 dicembre 2019
Piazza della Repubblica – Mercato Coperto
Ore 15:00 –  Apertura degli spazi espositivi e inaugurazione della Fierucola delle eccellenze bioregionali: Prodotti agricoli ed artigianali, opere d’arte e libri, attività associative, sportive, di educazione giovanile, di animazione per l’infanzia, di cooperazione sociale e di promozione dei prodotti tipici locali.
Ore 16:00 – Auto-presentazione degli espositori
Ore 17:00 – Presentazione del Comitato e interventi su: identità locale, solidarietà, capacità produttiva di piccola economia, lavori alternativi, alimentazione bioregionale, storia e cultura locale.
Ore 19.00 – Brindisi finale e saluti
Durante l’evento  – Degustazioni di pane e olio e vin cotto, momenti di intrattenimento con organetto e tamburelli e danza popolare, performances artistiche e recitazioni poetiche,  arrivo del Babbo Natale  zampognaro.