Maremma: Corteo 4° Sciopero Globale per il Futuro, raduno ore 8:00 piazzale Benci (Cittadella dello Studente)

NewTuscia – GROSSETO – Quanto successo recentemente in Maremma ed in buona parte d’Italia testimonia concretamente che i cambiamenti climatici sono una emergenza reale e che l’ondata straordinaria di fenomeni meteorologici estremi non è casuale o liquidabile genericamente come “maltempo”.

I dati scientifici su questo argomento sono infatti chiari, con l’aumento in atmosfera della CO2 la temperatura media globale sale, il livello del mare si alza e crescono esponenzialmente i fenomeni atmosferici estremi.

Il prezzo dell’indifferenza rischia di diventare sempre maggiore, per questo intendiamo chiedere ancora una volta all’intera cittadinanza maremmana di chiedere agli organi di informazione maggiori spazi ed approfondimenti sul tema climatico, e di mobilitarsi in vista del 4º Sciopero Globale.

Venerdì 29 novembre ancora una volta il movimento apartitico “Fridays For Future” invaderà pacificamente tutte le piazze italiane e del mondo.

A Grosseto il punto di raduno sarà alla Cittadella dello Studente alle ore 8:00, con la partenza del corteo che avverrà inderogabilmente alle 8:30 per poi passare da via De Barberi e Piazza De Maria, abbracciando idealmente tutto il centro cittadino attraverso via Saffi e corso Carducci fino all’appuntamento finale in piazza Dante Alighieri a pochi metri dalle sedi istituzionali del Comune e della Provincia di Grosseto.

«La data della manifestazione, che segue le grandi mobilitazioni dei “Climate Strike” che a marzo, maggio e settembre hanno portato in piazza decine di migliaia di studenti solo a Grosseto – spiegano Elizabeth e Daniela, referenti maremmane per “Fridays For Future Italia” – è stata scelta anche perché cade a pochi giorni dalla COP25, la Conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici che si terrà dal 2 al 13 dicembre a Madrid a cui parteciperà anche Greta ThunbergPer questa ragione chiediamo ai governi misure immediate ed efficaci per contrastare la crisi climatica anche attraverso lo slogan “Block Friday”, scelto perché la giornata di mobilitazione sarà in concomitanza con il “Black Friday”, giorno in cui le grandi catene e le multinazionali offrono promozioni per incrementare le proprie vendite senza curarsi del rapporto che esiste tra i modelli di consumo sfrenato e cambiamenti climatici».

La riduzione delle emissioni climalteranti, garanzia per tutti gli esseri viventi che abitano il pianeta ad un futuro sostenibile, sarà al centro della #GlobalDayofClimateAction ideata per sensibilizzare sull’esigenza di donare, riparare, scambiare e riciclare in modo da creare meno rifiuti.

«A tutti i partecipanti, nel rispetto dello spirito dei “Venerdì per il Futuro” – concludono le referenti di “Fridays For Future Grosseto – Maremma” – ricordiamo di portare cartelli in carta o cartone riciclato e di evitare pettorine o bandiere di associazioni, partiti e sindacati. Come sempre andremo in piazza come semplici cittadini per manifestare pacificamente la volontà di agire insieme per fermare i cambiamenti climatici attraverso un evento che unirà studenti, professori ed intere famiglie in modo colorato, pacifico e non violento. Tutti uniti per garantire un futuro anche alle prossime generazioni, consapevoli che saltare un giorno di scuola non è la fine del mondo e che anzi potrebbe perfino aiutare a prevenirla!»

Link ufficiale all’evento: “www.facebook.com/events/433747447546937“.